Rincari bollette, i Comuni si preparano ad affrontare incrementi ingenti per l'energia

Anche le amministrazioni comunali devono fare i conti con l'impennata del caro bollette: per il comune di Siena si parla di mezzo milione

Di Redazione | 19 Maggio 2022 alle 21:30

L’aumento del costo dell’energia sta mettendo in seria difficoltà i cittadini, e anche le amministrazioni comunali devono fare i conti con l’impennata del caro bollette. Nella zona senese la situazione non è diversa da quella del resto di Italia e le spese extra stanno influendo non poco sulle decisioni da prendere. A complicare il tutto, il fatto di non sapere se e quando il costo dell’energia tornerà a quello di qualche mese fa, e il rischio maggiore è che l’impennata non sia ancora arrivata al suo picco.

“Ho già avuto una riunione con l’assessore Fazzi riguardo a questo – dichiara il sindaco di Siena Luigi De Mossi – In maniera prudente possiamo dire che impatterà di circa mezzo milione di euro ma potrebbe anche salire, dipende da quelle che saranno le decisioni sia dell’Europa che degli Stati Uniti”

“E’ un problemi molto pesante – commenta il sindaco di Castelnuovo Berardenga Fabrizio Nepi – Per ora abbiamo preventivato dei costi aggiuntivi per 150mila euro, ma è difficile fare un previsione da ora a Dicembre. La paura è quella di spendere ancora di più, ipotizziamo forse più del doppio“.

Noi oscilliamo tra 8/900 mila euro di incrementi per luce e gas rispetto allo scorso anno – spiega il sindaco di Poggibonsi David Bussagli – Il Comune di Poggibonsi ha avuto assegnai 71mila euro di risorse che sono molto meno del 10% dell’incremento, del tutto insufficiente”.

Dopo molte richieste da parte dei comuni il governo ha deciso di stanziare 200 milioni di euro per ammortizzare le spese extra. Anche con questo aiuto la situazione resta delicata, e amministrare diventa di giorno in giorno sempre più difficile



Articoli correlati