Robur, il direttore Salvini: "Guberti farà parte del progetto e Disanto verrà confermato"

Il direttore dell'area tecnica Ernesto Salvini ha fornito le prime indicazioni sulla rosa: "Chi ha il contratto fa parte del progetto. Di quelli in scadenza confermeremo Disanto"

Di Redazione | 6 Luglio 2022 alle 13:07

Ernesto Salvini, durante la presentazione di Guido Pagliuca, fornisce le prime indicazioni per quanto riguarda la rosa del Siena. Tra i giocatori andati in scadenza – dice il direttore dell’area tecnica – c’è uno che a breve presenteremo come un nuovo arrivo, cioè Disanto. Lui era uno di quei profili che per il tipo di mentalità che vogliamo dare rientra a pieno titolo nei nostri criteri”. Ci sono sviluppi anche per quanto riguarda la situazione Guberti: “L’ho incontrato la scorsa settimana. Farà parte del progetto di questa società, ma per sua volontà non lo farà in veste di calciatore. Al momento opportuno diremo quale sarà il suo incarico. Accettando una sfida del genere ha messo il Siena prima di tutto, perché non ha un incarico facile”. Lo staff dell’allenatore deve ancora essere ufficializzato ma Salvini su due elementi ha dichiarato: “Bencardino è confermato, e ci sarà di grande aiuto. Il preparatore dei portieri Cancarini potrebbe essere dirottato sul giovanile, o forse inserito in un gruppo di persone che lavorerà sia con i giovani che con la prima squadra”. Il Siena poi, per parole dello stesso Salvini, ripartirà dallo zoccolo duro, cioè i giocatori che hanno ancora anni di contratto: “I giocatori con contratto sono parte del progetto, perché sono importanti. Nessuno ha la fiamma spenta, e dobbiamo solo toccare i tasti giusti. Su Mora (attualmente in prestito ndr) stiamo lavorando per acquisire il cartellino. Vogliamo giocatori giovani, forti e di prospettiva”.

Non è mancato poi il discorso di introduzione per presentare il nuovo allenatore, Guido Pagliuca: “Abbiamo formalizzato accordi di durata pluriennale perché questa stagione deve mettere le radici, poi dovremo avere pazienza di sviluppare e crescere di anno in anno. Questo vale per i nostri contratti, come per quello del campo di allenamento, gli sponsor ecc.. Io su Pagliuca ho puntato dal giorno che il presidente informò del mio arrivo. Sono andato su un allenatore con delle caratteristiche utili al nostro progetto”.



Articoli correlati