Rugani Hospital tra i centri top per la cura dell'ipertrofia prostatica benigna con green laser

La certificazione assegnata dal Gruppo Tegea alla clinica senese è un’ulteriore conferma dell'eccellenza del reparto di Urologia, diretto dal dottor Fabio Maria Mattei

Di Redazione | 7 Febbraio 2022 alle 23:00

Rugani Hospital (Monteriggioni) è stato certificato come centro nazionale qualificato nel trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna con laser a luce verde. La certificazione assegnata dal Gruppo Tegea alla clinica senese è un’ulteriore conferma dell’eccellenza del reparto di Urologia, diretto dal dottor Fabio Maria Mattei che da anni, grazie alla tecnica del Greenlight laser, risolve definitivamente, in day surgery e in anestesia locale, l’ingrossamento della prostata (IPB).

I vantaggi della tecnica Green Laser. “Rispetto all’intervento chirurgico tradizionale (TURP e/o adenomectomia a cielo aperto) – spiega il dottor Mattei del reparto Urologia – la nostro metodica si effettua in via endoscopica, senza uso di bisturi o elettrobisturi, in meno di un’ora. Qui a Rugani Hospital operiamo in sicurezza, grazie al Greenlight laser, anche pazienti ad alto rischio emorragico, a partire da quelli con malattie cardiovascolari e di coagulazione e da quelli che seguono una terapia anticoagulante e/o antiaggregante. L’azione del laser al tribolato di litio infatti vaporizza con precisione millimetrica l’eccesso di tessuto prostatico, nebulizzando senza provocare sanguinamento, incontinenza urinaria e impotenza”.



Articoli correlati