Sovicille svela nuovi tesori artistici e naturali

Torna l'edizione primaverile di Sovicille delle Meraviglie, sabato 21 e domenica 22 maggio

Di Redazione | 19 Maggio 2022 alle 10:00

Torna l’edizione primaverile di Sovicille delle Meraviglie, l’iniziativa organizzata dal Comune e dalla Pro Loco di Sovicille per far conoscere a turisti e residenti le tante meraviglie del territorio situato nel cuore della Val di Merse, dove arte, cultura, natura, unite al buon cibo, si fondono in un connubio unico e armonioso.

Quello di Sovicille è un territorio a misura d’uomo, con uliveti interrotti da vigneti che degradano in campi dalle colture diverse, circondato dai boschi rigogliosi della Montagnola senese.

In questa terra adatta alla corsa e al perdersi in bicicletta, il tema della sostenibilità è molto sentito.

Sabato 21 e domenica 22 maggio si potranno ammirare castelli, ville, giardini aperti al pubblico per l’occasione, grazie alla collaborazione e alla disponibilità dei proprietari che aderiscono all’iniziativa.

Saranno aperti tra gli altri: il giardino della Villa di Celsa, il parco di villa Lechner a Sovicille, a Toiano saranno visitabili il parco e la cantina del castello del Poggiarello, le Pievi di Ponte allo Spino e di Pernina, il castello di Montarrenti grazie al CAI di Siena e agli Astrofili senesi, il mulino di Palazzo a Merse, il Museo del Bosco a Orgia, la Canonica (Trecciano), la falesia di Celsa, ex cava diventata una palestra per le arrampicate grazie al Club alpino di Siena.

Museo del Bosco

Nel weekend delle Meraviglie ci saranno inoltre molteplici visite e degustazioni in splendide cantine del territorio e ancora tanti altri luoghi da vivere e da visitare, il cui elenco completo è consultabile sul sito della Proloco di Sovicille.

A questo programma di grande interesse, si aggiungono quest’anno alcune “Meraviglie ritrovate” che vengono presentate al pubblico in tutto il loro splendore:

sabato 21 maggio:
• alle ore 10 a cura dello Studio Edoardo Milesi & archos, ci sarà la presentazione del restauro della Pieve romanica di S. Giusto e Clemente a Balli, che torna fruibile al pubblico grazie alla preziosa disponibilità e sensibilità dei proprietari della struttura. A seguire saranno effettuate visite guidate e alle 12 il Coro della Proloco di Sovicille concluderà l’evento con un concerto.
• Alle ore 16.30 a Simignano, in piazza delle Botteghe, avrà luogo “Recuperare il nascosto – Riscoperta e restauro delle quattrocentesche pitture murarie della Pieve di San Magno”. Intervengono, dopo i saluti istituzionali, Alessandro Bagnoli storico dell’arte e Massimo Gavazzi restauratore dei dipinti.

domenica 22 maggio:
• Pieve romanica di San Giovanni Battista al Ponte allo Spino, ore 10/13 e 14.30/18: “Ora et labora” – Le antiche arti amanuensi e della lavorazione del legno rivivono con figuranti in costume nel chiostro della Pieve. Saranno effettuate dimostrazioni di scrittura medievale e di intarsio e intaglio ligneo e il pubblico presente potrà interagire con gli artisti.

Simignano

Infine, per immergersi completamente nella bellezza del territorio, sabato 21 e domenica 22 maggio ci sarà il “Trekking delle Meraviglie” con partenza alle ore 10 dalla Villa di Ucciano- San Rocco a Pilli, e rientro dopo un percorso di 8 km, di difficoltà medio/facile (costo € 5) ed un tour in bicicletta, organizzato da Rosia bike Domenica mattina. Presso i ristoranti del territorio si troveranno piatti delle meraviglie e tipici.

l programma completo con l’elenco dei luoghi, orari e descrizioni, è consultabile su www.prolocosovicille.it e sulle pagine fb: Pro loco Sovicille, Comune di Sovicille.

Info tel. 0577 314503 o info@prolocosovicille.it



Articoli correlati