MotoGP: a Le Mans i piloti di Ducati Pramac corrono in rimonta. Caduto Martìn, 5° Zarco

Una gara iniziata in salita, con tante posizioni da recuperare per la coppia di Ducati Pramac. Martìn cade al 18° giro, il suo compagno conquista un 5° posto di sostanza

Di Redazione | 16 Maggio 2022 alle 20:00

Scongiurata la pioggia prevista nella giornata di domenica, che ha risparmiato l’orario di partenza della MotoGP e lasciato invariate le condizioni della pista, nelle prove del sabato Joahnn Zarco aveva ha fatto siglare il sesto tempo, ma si è visto retrocedere al nono posto per una penalità, perdendo la seconda fila e facendo avanzare di una casella proprio il compagno di team.

Scattati dalla terza fila, i due sono stati risucchiati dal gruppo centrale, già nelle primissime battute di gara, navigando per un paio di passaggi oltre la decima posizione. Una volta sgranatosi lo sciame di piloti, per Zarco e Martìn è iniziata una lotta a recuperare terreno.

Qualche errore dei colleghi in testa, ha fatto strada ai due ducatisti che non hanno comunque brillato per prestazioni, soffrendo molto la pista francese, specialmente nei confronti dei top-rider davanti.

Nonostante questa leggera flessione, la costanza e il saper guidare con mestiere hanno premiato Zarco, che è giunto 5° al traguardo a oltre quattro secondi dal connazionale Quartararo, ma precedendo l’otto volte campione del mondo Marquez. Meno felice la prova di Jorge Martìn che, non tenendo il passo dei primi e non riuscendo a scrollarsi dal traffico delle posizioni a metà gruppo, nel corso del diciottesimo giro è caduto alla curva nove, vanificando la possibilità di portare punti alla squadra. Un obiettivo alla portata, sfuggito, dati i diversi ritiri tra i concorrenti che lo precedevano.

Gli undici punti raccolti sul circuito Bugatti da Zarco sono il bicchiere mezzo pieno, e si sommano ai precedenti quaranta, facendo salire il transalpino in settima posizione a quota cinquantuno. Lo zero incassato oggi non cambia la classifica di Martìn, che resta fermo in tredicesima posizione con ventotto punti.

Per il livello di competitività mostrato, c’è bisogno di arrivare ai risultati auspicati. Il prossimo appuntamento è previsto per il 27-28-29 maggio al Mugello, dove tutta la squadra di Paolo Campinoti può beneficiare non solo delle particolari caratteristiche della Ducati sul saliscendi toscano, ma anche respirare aria di casa, che fa sempre bene.

Alex Ricci



Articoli correlati