Rapolano: dal consiglio comunale via libera a variazioni di bilancio e convenzioni intercomunali

Nuove risorse per interventi sul territorio. Unanimità per convenzioni su rigenerazione urbana e Protezione civile

Di Redazione | 18 Marzo 2022 alle 9:30

Variazioni al bilancio di previsione per il 2022 e al programma delle opere pubbliche per stanziare nuove risorse a favore di interventi sul territorio, convenzioni intercomunali per lavori di rigenerazione urbana e attività di Protezione civile e denominazione di nuove strade, piazze, parcheggi a Rapolano Terme, Serre di Rapolano e Armaiolo. Sono stati questi i punti principali del consiglio comunale che si è svolto nei giorni scorsi a Rapolano Terme, riunito nella Sala consiliare nel rispetto delle norme anti Covid-19 e trasmesso in diretta streaming su YouTube. In apertura del consiglio comunale, inoltre, il presidente Doriano Mazzini ha voluto ribadire, a nome di tutti i consiglieri, il fermo No della comunità rapolanese alla guerra in Ucraina a pochi giorni dal sit in silenzioso organizzato dall’amministrazione comunale e che ha visto la partecipazione di istituzioni, forze dell’ordine, associazioni e cittadini.

 

Le variazioni al bilancio di previsione per il 2022 e al programma triennale delle opere pubbliche sono state presentate dall’assessore al bilancio di Rapolano Terme, Roberto Rosadini. La prima variazione, approvata all’unanimità, ha portato all’inserimento nel bilancio di previsione di un contributo della Regione Toscana pari a 1 milione e 150 mila euro per la bonifica del sito Orfano Villa Grande dei Boschi e di un contributo ministeriale di 950 mila euro per la messa in sicurezza della viabilità e alcune manutenzioni stradali. Via libera a maggioranza, con l’astensione del gruppo consiliare “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”, per la seconda variazione di bilancio relativa allo stanziamento complessivo di 35 mila euro (22.500 euro per il 2022 e 12.500 euro per il 2023) da destinare alla manutenzione straordinaria di strade, marciapiedi e arredo urbano grazie a un contributo in arrivo dal Ministero dell’Interno. Con il voto favorevole del gruppo consiliare “Futuro per Rapolano Terme, Serre, Armaiolo” e l’astensione dei gruppi “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia” e “Cambiamo Insieme”, infine, sono state approvate due variazioni di bilancio per risorse da destinare all’acquisto di nuovi arredi per gli uffici comunali e a un intervento all’interno del Museo della Grancia per poter accogliere l’esposizione delle opere per il progetto Uffizi Diffusi.

 

Le convenzioni intercomunali. Il consiglio comunale, inoltre, ha dato il via libera all’unanimità alla convenzione tra i Comuni di Asciano, Montalcino e Rapolano Terme per l’attuazione di interventi di rigenerazione urbana e al rinnovo della convenzione tra i Comuni di Buonconvento, Monteroni d’Arbia e Rapolano Terme per l’esercizio dell’attività di pianificazione di Protezione civile e coordinamento dei primi soccorsi in ambito comunale. La gestione associata, presentata dall’assessora alla Protezione civile di Rapolano Terme, Giulia Russo, prevede, in particolare, l’approvazione da parte del Comune capofila (Buonconvento) e per conto di tutti i Comuni di un piano di Protezione civile che sostituisca i singoli piani comunali; lo svolgimento di attività di formazione e sensibilizzazione rivolta sia al personale comunale che alla popolazione; la gestione delle attività post-emergenza; l’organizzazione di un servizio di reperibilità h24 e la definizione di accordi e convenzioni con le associazioni di volontariato. Su quest’ultimo punto, l’assessora Giulia Russo ha ricordato l’accordo già attivo da molti anni con la Misericordia di Rapolano Terme per il servizio di antincendio boschivo ringraziando tutti i volontari.

 

Via libera all’unanimità anche per l’ultimo punto della seduta, la denominazione di nuove strade, piazze, parcheggi a Rapolano Terme, Serre di Rapolano e Armaiolo. L’iniziativa ha portato a una nuova mappatura di alcune vie della frazione di Armaiolo, finora sprovviste di toponomastica, che saranno dedicate alla memoria storica del luogo; alla denominazione dei due nuovi parcheggi realizzati sotto il teatro, “Posteggio del Teatro del Popolo”, e a Serre di Rapolano, con il “Posteggio della Grancia”; all’intitolazione a David Maria Sassoli della nuova piazza all’interno dei giardini de I Piani per ricordare l’ex presidente del Parlamento europeo scomparso lo scorso 11 gennaio e al cambio di denominazione del primo tratto di via della Libertà in via Siena.



Articoli correlati