Siena Baseball, incredibile sconfitta contro la capolista Anzio

I bianconeri hanno condotto per larga parte la partita, ma sono stati beffati nel finale dai grintosi padroni di casa

Di Redazione | 16 Maggio 2022 alle 21:30

Una sconfitta incredibile per un’Estra Siena che fino all’ultimo inning aveva la vittoria in pugno contro la capolista Anzio. Improvvisamente, la beffa, che fa capovolgere la partita dal 4 ad 2 di metà nono al 4 a 5 per i padroni di casa dell’Anzio.

Veramente un peccato, perché fino a metà del nono inning i bianconeri avevano condotto la partita, grazie ad una grande prova del partente Bettele Castillejos, autore di 4 strike out in 5 riprese lanciate, ed un altrettanto valido rilievo di Alejandro Fernandez Matos, in difficoltà solamente nella nona ripresa.

Nel bellissimo centro sportivo di Anzio (un campo da baseball ed un campo da softball per una squadra che vanta un passato importante in serie A e che nel 2013 è ripartita dal settore giovanile, che oggi costituisce l’ossatura della prima squadra, formata da ragazzi under 15 ed under 18) i bianconeri, comunque privi di Pichardo, De Los Santos e Paul Kendrick Castillejos, hanno regalato agli appassionati la loro migliore prestazione stagionale, portandosi in vantaggio per 1 a 0 subito al primo inning con il punto segnato da Rodriguez Garcia, che sfodera un poderoso doppio all’esterno centro al proprio primo turno di battuta e va a segno sulla battuta sul terza base di Dario Mancini, con l’anziate Marucci che commette un errore di presa e permette al numero 5 bianconero di segnare il punto del vantaggio.

Per arrivare al pareggio dei padroni di casa è necessario arrivare alla quinta ripresa, quando Leonardi ha picchiato un potente triplo all’esterno destro ed ha segnato poi su un lancio pazzo del partente bianconero.

I bianconeri non demordono, però, ed al 6’ si portano in vantaggio con una grande giocata offensiva, quando i Dolphins sostituiscono il partente Ricci con Caiazzo: Luis Pena arriva in prima su un errore di presa dell’esterno centro dell’Anzio, raggiunge la terza grazie al singolo a destra di Alejandro Fernandez Matos e segna con un perfetto squeeze play del n. 43 dell’Estra, Anyelo Hernandez, fatto con un eliminato (lo squeeze play è una giocata del baseball che si fa con corridore in terza base, meno di due eliminati; il corridore parte per casa base mentre la palla viene lanciata dal lanciatore avversario ed il compagno di squadra in battuta smorza per dare al corridore la possibilità di segnare): 2 ad 1 per il Siena.

Nella parte alta dell’ottavo i ragazzi di Barroso si portano sul 4 a 1: Dario Mancini va in base ball, viene spinto in seconda dal singolo al centro di Alejandro Fernandez Matos, arriva in terza su lancio pazzo quando in battuta c’è Hernandez e va a punto sul singolo all’esterno centro proprio di Hernandez, in grande spolvero in attacco domenica, con due punti battuti a casa. Sul proseguimento dell’azione, però, A. Fernandez Matos viene eliminato a casa base da un’assistenza 7-6-2 (esterno sinistro – interbase – ricevitore). Il quarto punto del Siena viene segnato da Hernandez che, dopo essere arrivato in prima per il già ricordato singolo all’esterno centro, ruba la seconda quando in battuta c’è Leon Chico (entrato al posto di Medrano), segna su lancio pazzo su Castillejos e va in prima quando, a basi piene e con due eliminati Leandro Fernandez Matos arriva in base ball. A chiudere l’inning, con la terza sostituzione sul monte per i Dolphins Anzio (l’interbase Leonardi si sposta a lanciare), lo strike out a Rodriguez Garcia.

Il nono attacco bianconero sembrava essere iniziato bene, con Pena che, dopo essere arrivato in prima per base ball, rubava la seconda e veniva spinto in terza dalla battuta sull’interbase di Dario Mancini. Una nuova base ball concessa ad Alejandro Fernandez Matos, con un eliminato, sembrava poter produrre un inning con altri punti da mettere in saccoccia per la squadra di Barroso, ma l’Anzio con una nuova sostituzione sul monte riusciva a trovare due strike out di fila nei confronti di Hernandez e Riccardo Rodriguez, subentrato all’esterno destro al posto di Leon Chico.

Il vento sembrava cambiato ed i ragazzi dell’Anzio tornavano in campo grintosi. Alejandro Fernandez Matos mandava in base per ball Mazzoni, che poi rubava la prima. Leonardi batteva valido sull’interbase, spostando il proprio compagno in terza. Leonardi rubava poi la seconda, ma Rescigno era il primo eliminato (linea nel guanto di Pena). Il pari dei padroni di casa arrivava con una bella valida di Mariani all’esterno destro, che spingeva a punto Mazzoni e Leonardi. Il tecnico bianconero Barroso decideva, dunque, di non rischiare, mandando il quarto in battuta anziate, De Baggis, in base intenzionale. Con corridore in prima ed in seconda, con un eliminato, una battuta sull’interbase, un quasi certo doppio gioco che avrebbe chiuso la ripresa ed avrebbe portato dritti ai supplementari, scappava dal guanto dell’interbase bianconero Pena, permettendo a Mariani di segnare il punto della vittoria per l’Anzio.

GRANDE FAIR PLAY TRA LE DUE COMPAGINI – Nonostante la sconfitta patita in modo rocambolesco all’ultimo, c’è stato un grande fair play tra le due squadre. Il coach dell’Anzio ha voluto scrivere sul social bianconero: “Complimenti a voi per la bellissima partita giocata contro di noi Dolphins. Veramente una partita entrambi le squadre giocata con emozione e soprattutto un buon baseball. Grazie ragazzi del Siena”. Immediata la replica della società bianconera: “Grazie, avete un bellissimo impianto ed un validissimo progetto che, come nelle nostre aspettative, si conferma ricco di giovani interessanti! Un esempio su come far crescere il movimento da un punto di vista tecnico ed aggregativo!”. Ancora il tecnico dell’Anzio: “Grazie a voi per l’educazione è la sportività tenuta in campo e fuori dal campo ci vediamo da voi al ritorno”.

ALTRE SFIDE – La WiPlanet Montefiascone è corsara ad Arezzo, costringendo la formazione aretina alla terza sconfitta stagionale: 7 a 6 il risultato finale. Vittoria anche per lo Junior Grosseto sui Roma Brewers per 11 a 7. Con questa sconfitta la formazione romana scivola al quarto posto (2 vittorie – 2 sconfitte). La classifica è guidata, in coabitazione, da Dolphins Anzio e Junior Grosseto (3 vittorie – 1 sconfitta). Segue il Montefiascone (2 vittorie – 1 sconfitta), poi i Roma Brewers (2-2), l’Arezzo (2-3). Chiudono Estra Siena e Latina (1-3).

Estra Siena B.C. – Dolphins Anzio 4-5

Siena: 100.001.020 = 4 battute valide 6 errori 1

Anzio: 000.010.013 = 5 bv 6 e 3

Siena: Fernandez Matos L. 4 (0/4); Rodriguez Garcia 3 – 5 (1/5); Pena 5 – 6 (1/3); Mancini 2 (0/4); Fernandez Matos A. 6 – 1 (3/4); Hernandez 8 (1/4); Medrano 9 (0/3, Leon Chico, 9, 0/1, Rodriguez R., 9, 0/1); Buret (0/1); Castillejos P.H. (0/3).

Lanciatori Siena: Castillejos P.H. (5 rl, 3 bv, 4 basi ball, 1 base ball intenzionale, 4 strike out, 1 punto, 1 pgl); A. Fernandez Matos (4 rl, 3 bv, 2 basi ball, 1 base ball intenzionale, 4 so, 4 punti, 4 pgl).



Articoli correlati