Basket, campionati conclusi. Niente promozioni né retrocessioni

Per la prossima stagione allo studio speciali mascherine che consentano al contempo una buona respirazione e la prevenzione della diffusione del contagio

Adesso è ufficiale: tutti i campionati di basket italiani, compresa la serie A e A2, sono conclusi. A decretarlo è stata la FIP nel Consiglio Federale di ieri sera, nel quale è stata confermata anche la decisioni di annullare tutte le promozioni e retrocessioni. Alla luce delle decisioni, di fatto la stagione 2019/20, sulla carta, non è mai esistita se non nelle giovanili, dove è stato riconosciuto a tutti un anno di formazione.

Uno stop che metterà in difficoltà tante società, molte delle quali già in bilico da alcuni anni nella delicata situazione del basket italiano, che ormai da anni vede fallire squadre sia delle minors che delle serie maggiori. Per queste La FIP ha stanziato 700.000 euro da destinare ai Comitati Regionali, che autonomamente potranno destinarli alle attività sportive del proprio territorio. Tale supporto integra i risparmi già individuati dai singoli Comitati per la mancata attività in seguito all’emergenza COVID-19, ma difficilmente riuscirà a rimettere in piedi tutte le realtà regionali in difficoltà. Da qui, la decisione di dare la possibilità alle società di Serie A, Serie A2 e B maschile di richiedere il riposizionamento in un campionato diverso da quello per cui vantano diritto sportivo entro e non oltre il 15 giugno 2020. Le società nazionali femminili potranno fare richiesta di riposizionamento entro e non oltre il 30 giugno 2020.

Le società si potranno quindi iscrivere a qualsiasi campionato, con l’opzione di scendere di categoria qualora la situazione economica non permettesse la permanenza nei massimi campionati. Da Giugno lo stesso processo inizierà poi per le serie minori, che riguardano anche le squadre senesi, che potranno quindi, se vorranno, anche avanzare nelle categorie, andando ad occupare i posti lasciati vacanti.

Mentre la Federazione inizia a programmare per la prossima stagione, in realtà la situazione attuale non permette ancora di fare progetti a lungo termine. E’ impossibile decretare ad oggi quando il campionato potrà riprendere, per lo più per uno sport di continuo contatto ravvicinato come il basket, per questo la FIP si sta muovendo anche in questa direzione, con una collaborazione con il Politecnico di Torino per la creazione di speciali mascherine che consentano al contempo una buona respirazione e la prevenzione della diffusione del contagio.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due