Carrarese letale, il Siena si fa male

Punizione severa per la squadra di Dal Canto: finale di 3-1 a casa della Carrarese. Ortolini a segno per i bianconeri, rientra Cesarini

Punizione severa per la squadra di Dal Canto: finale di 3-1 a casa della Carrarese. I gol dei padroni di casa con  Cardoselli,  Tedeschi   Infantino. La Robur Siena gioca bene solo 35 minuti: dopo è notte fonda. Uniche note liete il rientro di Cesarini e la bella rete, nel finale, di Ortolini su assist di Serrotti

Nel derby toscano il Siena appare troppo arrendevole dinnanzi ad un avversario cinico. Iniziano bene i bianconeri ma poi si “smontano” dopo l’acuto che vale il vantaggio dei ragazzi di Baldini. E’ come se D’Ambrosio e soci non mostrino mai la vera forza di risalire la china graffiando l’avversario. Peccato perché l’inizio non era stato affatto male con gli ospiti vicini alla rete grazie ad una magia del rientrante Cesarini. Dopo 30 minuti di predominio senese arriva la classica conferma alla regola generale del calcio: tremenda quanto concreta. Il Siena ha giocato, la Carrarese ha segnato. Poi, si spegne la luce.

Primo tempo

Il Siena è quello atteso. La Carrarese, a sorpresa, propone l’intramontabile Maccarone. Equilibrio iniziale con i bianconeri che impongo il loro gioco e sono, come detto, pericolosi dalle parti di Forte. In particolare con Da Silva (bravo il portiere di casa) e Cesarini (pallonetto di poco alto).

Al minuto 37’ Cardoselli trova il jolly: tiro non straordinario ma deviazione beffarda di D’Ambrosio  che inganna Confente. Il raddoppio è vicino e si sente nell’aria. E’ Tedeschi a sfruttare una palla da destra alzando un pallonetto imprendibile per l’estremo difensore della Robur. Si va negli spogliatoi con la sensazione che la Robur abbia ricevuto una punizione assai severa per quanto si è visto in campo.

Secondo tempo

Dal Canto non cambia nulla mentre, al minuto numero 8, Baldini inserisce Infantino per Maccarore. E’ proprio il nuovo entrato a sfruttare una respinta incerta di Confente e segnare il gol che chiude virtualmente la contesa. Resta solo il tempo per vedere un lampo di D’Auria, palla di poco fuori, e la bella iniziativa di Piscopo che va vicino al poker. Mentre pare che il match si possa avviare verso una mesta conclusione, ci pensa Ortolini a dare un senso agli ultimi minuti: ottimo l’assist di Serrotti  con il centravanti, alla seconda rete stagionale, che fa fuori Forte con un preciso rasoterra.

Finisce così: pomeriggio da dimenticare per mister Dal Canto che, necessariamente, dovrà rivedere qualcosa. Il Siena osservato questa sera non può essere quello vero. Aspettando il mercato che potrebbe dare più di una risposta: attesa dai tifosi come manna dal cielo.

Giuseppe Saponaro

La foto è tratta dal sito robursiena.it