Caso Pianese: Ghini squalificato ma il match è già stato omologato

L'episodio controverso di domenica tra Pianese e Cannara è già passato sotto la lente del giudice sportivo

Oltre il danno la beffa. Nel match di domenica tra Pianese e Cannara – terminato 2-0 per gli ospiti – i bianconeri di Piancastagnaio si sono ritrovati in 10 dopo una manciata di minuti a causa dell’espulsione dell’attaccante Zini. Cose che capitano se non fosse che a commettere il fallo da espulsione (un pugno sulla schiena al centrocampista del Cannara Mattia) non è stato Zini, ma Ghini. Da qui la rabbia della Pianese nei confronti del direttore di gara Russo, ed in particolar modo verso l’assistente Siracusano che si trovava molto vicino all’azione incriminata. Al termine del match l’arbitro non ha segnalato il suo palese errore nel referto della partita, e quindi è dovuto intervenire il giudice sportivo Merone che ha inferto tre giornate di squalifica a Ghini, invece che a Zini. La richiesta della società di Piancastagnaio però è di rigiocare la partita ma, complice il fatto del mancato ‘mea culpa’ da parte dell’arbitro, il match è già stato omologato con il successo del Cannara per 2-0.

Filippo Meiattini