Coltiva serra di marijuana in casa: 48enne arrestato dai carabinieri di Sinalunga

Alte piante da cui ricavare sostanze e grandi guadagni. L'uomo è accusato di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope

Colto in flagranza di reato mentre innaffiava piante di marijuana intorno alla propria abitazione, dovrà rispondere del reato  di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope. Un 48enne è stato arrestato dai carabinieri di Sinalunga.

Il raccolto era imminente: quelle piante, alte più di un metro erano pronte per essere tagliate. Dopo di che, la produzione sarebbe stata immessa sul mercato, fruttando somme considerevoli. Solo che si trattava di una coltivazione del tutto illegale. I carabinieri della Stazione di Sinalunga hanno eseguito una perquisizione che ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro, abilmente nascoste all’interno di un box metallico, 11 piante di marijuana sativa, dell’altezza media superiore al metro  per un peso complessivo di  4 kilogrammi.

Nel corso della perquisizione anche domiciliare i militari hanno anche trovato 40 vasetti di germogli di marijuana 300 grammi di infiorescenze di marijuana già essiccata e, dunque, pronta per esser immessa nel mercato, vari innaffiatoi, un barattolo di concime e antiparassitari specifici per la marijuana, nonché un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Siena in attesa del giudizio per direttissima.