Confesercenti: “I commercianti senesi attendono l’indennità”

Si prevede un fine mese complesso nelle sedi Confesercenti, dopo il boom-richieste di chiarimento. Da ieri possibili nuove soluzioni per le imprese che nei mesi scorsi hanno attivato finanziamenti

Giorni cruciali per il destino di tantissimi commercianti ed esercenti, categorie duramente colpite dall’emergenza sanitaria coronavirus. In virtù delle disposizioni del decreto Cura Italia, Confesercenti Siena fa il punto sulla situazione dei commercianti senesi.

“Non sarà la solita scadenza di fine mese, dopo la sospensione di versamenti Iva e contributi – osserva Confesercenti – Ma considerando il contesto di emergenza, l’avvicinarsi del passaggio tra marzo e aprile prefigura complessità per i lavoratori autonomi e le partite Iva. Secondo quanto disposto dal Decreto “CuraItalia” del 17 marzo, è finora estesa al 31 marzo la disapplicazione opzionale delle ritenute d’acconto sui compensi per professionisti e agenti di commercio senza dipendenti, su dichiarazione del percipiente. E’ inoltre atteso proprio per quei giorni, secondo le anticipazioni Inps, il via effettivo all’indennità mensile da 600 euro, annunciata dallo stesso Decreto, per una platea di soggetti che spazia dai commercianti ai lavoratori dello spettacolo”.

“L’Inps ha precisato che per l’assegnazione delle indennità non ci sarà un “click day”, dopo che il timore che le risorse venissero assegnate nel giro di poche ore aveva creato molta apprensione tra gli interessati: le sedi Confesercenti di Siena e provincia, ad esempio, erano state tempestate di richieste di chiarimento. “Un fraintendimento – scrive ancora oggi l’Inps sul proprio portale – le domande saranno aperte a tutte e ci sarà un giorno di inizio, entro fine mese”. La misura è tra l’altro al centro di un emendamento elaborato dall’associazione, che punta ad elevarla ad 800 euro per i mesi di marzo e aprile. Intanto il supporto alle imprese dalle sedi Confesercenti resta attivo costantemente, pur se con le modalità distanziate (contatti e aggiornamenti per via telefonica o telematica, consegna documenti in procedura regolamentata, incontri irrinviabili solo su appuntamento ed a distanza di sicurezza): da ieri in particolare molta attenzione si è spostata sulle opzioni di moratoria attivate da Fises ed altri istituti e sulle soluzioni di liquidità già operative per le imprese. Sul sito www.confesercenti.siena.it viene giornalmente aggiornata una guida di orientamento per imprese e lavoratori autonomi sui provvedimenti e le iniziative che si susseguono in modo crescente durante l’emergenza”.

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Terre Cablate
Centro Farc
Chianti Banca