Confronto tra i candidati, i papabili per la giunta e i nuovi assessorati

Gli aspiranti sindaci lanciano i primi nominativi

Il confronto tra i nove candidati a sindaco di Siena alla saletta dei Mutilati ha regalato molti interessanti spunti. Tra i quali le prime possibili speculazioni su nomi di papabili elementi della Giunta e nuovi ed innovativi assessorati. Chiti, portando al centro del suo progetto il rilancio del centro storico, porta il nome di Pasquale Cioffi come suo assessore al turismo in pectore; da De Mossi nessun nominativo, lo stesso Fucito che però annuncia che con lui sindaco ci saranno due assessorati nuovi di zecca: per la sicurezza e per il decoro urbano. La Maggi non fa nome ma punta tutto sul turismo, Piccini pensa agli assessorati a alla cultura e allo sviluppo come un’unica cosa, e lancia quello dei rapporti col territorio. Sportelli, forte di elementi nella sua squadra in grado di garantire esperienza e capacità, annuncia che potrebbe istituire un assessorato alla ricerca, infine altri nomi arrivano da Valentini, che propone Andrea Paolini, direttore di Tls, come assessore allo sviluppo, e da Vigni, che pensa a Giancarlo D’Avanzo per il bilancio.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau