Confronto tra i candidati, tutte le mosse al ballottaggio

I nove aspiranti sindaco spiegano quali saranno i loro possibili orientamenti

Le possibili manovre al ballottaggio sono argomento molto caldo in vista delle Amministrative. I 9 candidati a sindaco presenti al confronto organizzato da Siena Tv non potevano certo sottrarsi dal dare una risposta a chi si chiede quali saranno le future intese e alleanze al secondo turno.

Chi non vuole sentire parlare di accordi è Vigni “Non siamo la stampella di nessuno, a sinistra non ho interlocutori a questo tavolo”, Casapound aspetta invece di vedere i numeri garantendo però che sarà dato appoggio a chi potrà “mandare a casa il centrosinistra dopo 70 anni”, le stesse valutazioni saranno fatte al momento da De Mossi che nega qualsiasi tipo di accordo preventivo. Dovrà pensarci su in base a come andranno le cose Nadia Maggi, Piccini propone incontri pubblici e trasparenti per prendere eventuali decisioni. Valentini vuole ricompattare la sinistra e apre ai 5 stelle, cui ha già proposto una sorta di “contratto di governo” su temi in comune. Chi non sarà mai con il sindaco uscente “per coerenza” è Alessandro Pinciani. Infine Sportelli si sottrae da qualsiasi ragionamento di questo tipo: “No a tatticismi, siamo alternativi a questo modo di fare, ci riserveremo di valutare ogni opzione successivamente”.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due