Covid, il test rapido anche dal dentista: “Stare più sereni a un costo sostenibile”

Un dentista senese offre test rapidi per il Covid ai propri pazienti. "Non è obbligatorio e dà risposta in 15 minuti". Una soluzione per pubblico e privato?

La seconda ondata è ormai realtà. Per evitare un secondo lockdown sarà necessario imparare a convivere con il virus, cosa che tutti, dalle persone alle attività, stanno cercando di fare. A Siena i privati si stanno già organizzando: l’esempio è lo studio dentistico di Antonio Zambito Marsala, il primo a dotarsi di un test rapido da effettuare sui pazienti.

“E’ un servizio complementare a quello dentistico – spiega il dentista – serve sia a noi che ai pazienti a stare più sereni. Si applica solo sugli asintomatici: i nostri pazienti che avessero un dubbio, magari dopo essere stati a contatto con persone non tracciate, possono così essere più tranquilli”.

Un test rapido che dà risposta in 15 minuti, lo stesso utilizzato questa estate negli aeroporti. Il tampone viene effettuato drive-in, in macchina, tramite il quale viene prelevato un campione naso-faringeo con il quale si è in grado di poter stabilire se un paziente ha un alta carica virale in corso pur essendo asintomatico. In caso di negatività il paziente è poi invitato a entrare nello studio.

“Il tampone non è obbligatorio – spiega Zambito Marsala – ma i pazienti sono sempre stati favorevoli alla possibilità di poterlo fare. Viene effettuato soltanto sui casi sospetti, magari quando qualche paziente è stato a cena con persone non tracciate, ma nessuno per ora si è mai rifiutato di farlo. Le persone nella maggior parte dei casi sono responsabili, e questa ne è un’ulteriore conferma”.

In caso di positività al test rapido viene consigliato al paziente di contattare la Asl o le strutture sanitarie per effettuare il tampone convenzionale e confermare o meno la positività. Un servizio importante che potrebbe essere adottato da tutti, privati e non, visto il costo ampiamente alla portata, come spiega il dentista:

“E’ una spesa che va intorno ai 30-50€, un costo che credo sia sostenibile per tutti, sia per il pubblico che per il privato”. Un investimento per offrire un servizio aggiuntivo e, soprattutto, per poter svolgere le attività lavorative quotidiane in tranquillità.