Cravos Siena: “Mobilitá studenti, gratuità servizio non basta: più qualità”

L’associazione studentesca: “Modello Firenze non applicabile, Siena ha esigenze diverse”

In vista del tavolo del 26 con i vari enti pubblici sulla questione trasporti pubblici, l’associazione studentesca Cravos prende posizione.

“In merito alla questione trasporti il comitato #iostudiointoscana, riunitosi il 21 settembre in un’assemblea partecipata da studenti medi e universitari, in vista del tavolo sui trasporti che ci sarà il 26 settembre, nel quale siamo stati invitati dalla regione insieme al DSU, le università di Siena, e il comune di Siena, ha deciso di prendere una posizione netta e chiara prima del tavolo. Questa è l’analisi che porteremo al tavolo: la proposta di gratuità del servizio con enormi prezzi da pagare per i vari enti non ci soddisfa, riteniamo che se un’azienda privata deve avere un aumento degli introiti deve come minimo migliorare il servizio che eroga.Quindi se verrà chiesto ai vari enti di spendere ingenti capitali pretenderemo che si migliori un servizio che riteniamo mediocre. La prospettiva di un accordo sul modello di Firenze non ci va bene ,perchè Siena ha esigenze diverse, e nel nostro territorio sarebbe solo uno spot elettorale. Riteniamo che sia fondamentale rivedere il numero di corse e il prezzo delle varie tariffe aumentate dall’ultimo contratto regionale”.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due