Fermata auto con a bordo due clandestini, armi ed oggetti da scasso

I carabinieri denunciano un marocchino di 48 anni per porto d’armi e oggetti atti atti ad offendere, scatta l’espulsione per due tunisini

A bordo della stessa auto viaggiavano due clandestini e un uomo armato di tutto punto con coltelli e oggetti da scasso: non sono passati inosservati ai carabinieri di Siena nel corso di un controllo stradale avvenuto ieri nel primo pomeriggio. A essere denunciato in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere un cittadino un marocchino di 48 anni, residente a Roccalbegna (GR), coniugato, disoccupato, con precedenti denunce per reati di furto. L’uomo, è stato trovato in possesso di un coltello serramanico da 20 centimetri e di una lama da 10 centimetri, oltre che di un cacciavite probabilmente utilizzato per gli scassi, tutti oggetti sequestrati in attesa del procedimento a carico del fermato.

Con lui a bordo dell’auto c’erano due cittadini tunisini, un trentenne e un ventenne, risultati clandestini e per i quali sono scattate le pratiche di espulsione dal territorio italiano.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due