Hackera i profili social dell’ex moglie per perseguitarla: denunciato 43enne

Nei guai un impiegato 43enne residente a Siena: aveva esposto sotto casa dell’ex compagna un pollo del supermercato, minacciandola di farle fare la stessa fine

Spiava, minacciava e perseguitava l’ex moglie: stamattina a Siena presso la locale Procura della Repubblica, i carabinieri della Stazione di Poggibonsi hanno depositato una informativa di reato a carico di un impiegato 43enne, residente a Siena, per accesso abusivo continuato a un sistema telematico, minaccia grave e falsità materiale commessa da privato in atti pubblici.

Dalla indagine dei militari è emerso che l’uomo aveva esposto sotto casa della ex moglie un pollo acquistato in confezione al supermercato, minacciandola poi telefonicamente di farle fare la stessa fine. L’uomo era poi riuscito con artifici informatici a introdursi abusivamente sui profili Facebook e Messenger della vittima, allo scopo di spiarne la vita privata. Nel corso degli accertamenti emergeva un’ulteriore reato commesso, non attinente alle intromissioni nella vita della donna: egli aveva presentato per il tesseramento presso una squadra di calcio di serie minori, un certificato medico falsificato, in sostanza una copia di quello dell’anno precedente con data di rilascio falsificata. Tanto emergeva dalle analisi del computer dell’uomo, sequestrato durante le indagini, allo scopo di comprendere come avesse potuto introdursi negli account personali della ex moglie, di cui aveva evidentemente sottratto le credenziali personali di accesso a tali profili nelle precedenti fasi di convivenza.

A seguito dell’intervento dei militari dell’Arma, l’uomo sembra ha cessato le attività persecutorie nei confronti della donna, ma continuerà ad essere monitorato per evitare ulteriori episodi.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due