Inizio fase 2, oltre 27mila persone sui treni regionali della Toscana

Circa 360 i treni regionali di Trenitalia in servizio da ieri in Toscana, per l’inizio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il riempimento medio dei convogli è stato di circa il 15% dei posti a sedere disponibili

Oltre 27 mila persone hanno viaggiato ieri, lunedì 4 maggio, sui treni regionali della Toscana. Circa  360 i treni regionali di Trenitalia in servizio da ieri in Toscana, per l’inizio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria COVID-19. Il riempimento medio dei convogli è stato di circa il 15% dei posti a sedere disponibili. La nuova offerta, concordata con la Regione committente del servizio, garantisce il 20% in più dei treni previsti nella Fase 1.

Come previsto, a registrare il maggior incremento di passeggeri sono stati i treni in fascia pendolare, in particolare sulle direttrici Arezzo-Valdarno-Firenze, Pisa-Empoli-Firenze e Pistoia-Prato-Firenze dove comunque l’occupazione massima dei posti a sedere disponibili non ha superato il 25%. Sulla flotta di Trenitalia è in corso l’allestimento di marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per la salita e la discesa dei viaggiatori e le indicazioni a terra per indicare ai passeggeri l’uscita più vicina e la distanza da tenere con gli altri passeggeri.

Disponibili a bordo già dalla Fase 1 i dispenser con liquido igienizzante per le mani. Potenziate infine le attività di sanificazione e igienizzazione su tutta la flotta. Per quanto riguarda i treni a media e lunga percorrenza, sono 10 da oggi le Frecce che interessano la Toscana (erano 8 fino a ieri). Si tratta in particolare di 3 coppie sulla tratta Torino/Milano – Napoli,  1 coppia fra Venezia e Roma e 1 coppia fra Bolzano e Roma.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due