La bella storia di Gabriele Pannacci, capopopolo della Civetta

Dopo aver perso una gamba in un incidente stradale corona il suo sogno ed entra in Piazza monturato

Le Contrade danno la possibilitá a tutti i loro figli, anche i più sfortunati, di rappresentarle con orgoglio in Piazza del Campo per il Palio e nei giorni della Festa. Oltre ogni barriera, anche fisica.

É la bella storia di Gabriele Pannacci, contradaiolo della Civetta appartenente a una storica famiglia civettina, che pur affetto da un grave handicap, sará monturato nel corteo storico di oggi come Capopopolo della contrada del Castellare.

Gabriele ha infatti perso un’arto inferiore in un incidente in moto, una decina di anni fa: la sua presenza in piazza corona il sogno di un contradaiolo ed è motivo di orgoglio e soddisfazione per tutta Siena ed il mondo paliesco.

Estra
Lusini Gas
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc