La Mens Sana scalda i motori: domani l’esordio contro Empoli

Dopo un anno il PalaEstra torna a ospitare una partita ufficiale. Binella: "Campionato con tante incognite, ma vogliamo giocarcela al massimo"

Dopo tanta attesa l’esordio si avvicina. Domani un PalaEstra senza pubblico ospiterà, ad un anno di distanza, una partita ufficiale della Mens Sana Basketball, che torna sul parquet avanti di due categorie rispetto all’ultima uscita. Dalla Promozione alla C Silver: un balzo non indifferente ma doveroso per una società dalle ambizioni che vanno ben oltre le ultime categorie regionali. I biancoverdi si affacciano al campionato che certamente sarà particolare, con tante incognite dovute in primis alla situazione Covid e anche alle condizioni dei giocatori stessi, che hanno ripreso la preparazione soltanto poche settimane fa dopo mesi di stop.

“Questo mese è stato di grande impegno, in primis per i ragazzi per recuperare la giusta condizione – afferma coach Pierfrancesco Binella, confermato sulla panchina biancoverde dopo l’ottima stagione dello scorso anno, anche se purtroppo rimasta inconclusa – Adesso siamo curiosi di vedere se siamo pronti e quale sarà il nostro impatto in un campionato che non conosciamo. In un campionato così complesso e con questa formula non si può sbagliare. Non vogliano assolutamente partecipare e basta, vogliamo giocarcela nelle massime condizioni possibili. Chiaramente ci troviamo di fronte a giocatori e squadre che giocano in questa categoria da tempo e che hanno grandi ambizioni. Non siamo diversi o migliori di altri, sicuramente dovremo approcciare il campionato con grande volontà e ambizione”.

L’avversario di domani è il Biancorosso Empoli, squadra che già da qualche anno naviga in C Silver, formata da tanti ragazzi cresciuti nel vivaio empolese dell’USE e che in parte rimangono aggregati al gruppo che partecipa alla serie B. Un gruppo giovane, che mette in campo molta intensità e aggressività, facendo della scarsa differenziazione di ruoli uno dei punti di forza del proprio gioco. “Dovremo fare grande attenzione nel gestire l’impatto di questo gioco particolare e al tempo stesso dovremo sfruttare le nostre caratteristiche di fisicità” spiega Binella.

Il roster della Mens Sana è un mix di esperienza e gioventù, che in questa ripresa ha però perso uno dei pezzi fondamentali nello scacchiere di coach Binella: Matteo Perin, talentuosa guardia con una lunga esperienza in serie C non prenderà infatti parte al campionato. Un’assenza importante per uno dei principali fulcri sui quali, nelle idee iniziali, doveva essere costruito il gioco offensivo mensanino. “Era uno dei senior che avevamo individuato per completare un gruppo che avesse la giusta amalgama tra giocatori esperti della categoria e giovani – afferma Binella – Ovviamente nelle nostre idee era un terminale offensivo, in questo periodo abbiamo cercato di cambiare un po’ di idee, confido sul fatto che i ragazzi abbiamo volontà di prendersi un pezzetto a testa di quello che ci poteva dare Perin“.

Per un senior che manca, un altro è invece in rampa di lancio per tornare sul parquet. Duccio Benincasa sta infatti scaldando i motori per la stagione ed è pronto a lasciarsi alle spalle il lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dal parquet negli ultimi mesi. L’esterno ex Costone non sarà della partita domani, ma la Mens Sana punta a recuperarlo nelle prossime settimane, magari proprio nel derby contro la sua ex squadra fissato per il 14 Marzo, quando secondo la tabella di marcia dei medici dovrebbe essere pronto per tornare in campo.