L’Ecobonus 110% è legge: rilanciare l’economia toscana con l’ecosostenibilità.

Nasce a Siena ecobonus110toscana.it, un portale che raccoglie tutte le informazioni sull’Ecobonus 110% e mette in contatto cittadini, aziende e operatori del settore per accelerare lo sviluppo economico e l’efficientamento energetico della nostra regione.

Il Decreto Rilancio è stato approvato definitivamente e diventa legge. Provvedimento bandiera del Governo Conte bis, il “Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” ha l’obbiettivo di rilanciare l’economia e le politiche sociali nazionali dopo i devastanti rallentamenti causati dalla pandemia del Covid-19.
Tra le varie misure, grande interesse hanno destato quelle dedicate all’efficientamento energetico degli immobili (Ecobonus) e alla messa in sicurezza del patrimonio edilizio del paese (Sismabonus).
Il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli ha infatti più volte sottolineato come quello dell’edilizia sia uno dei settori strategici dell’economia nazionale. Grazie a queste misure l’obiettivo del Governo è quello di rilanciare il settore con benefici per le aziende e per i cittadini.

Per fornire tutti gli aggiornamenti e mantenere informati i lettori, RadioSienaTV seguirà gli sviluppi del Decreto con una speciale sezione dedicata all’Ecobonus.

L’Ecosostenibilità come volano economico. In particolare gli articoli 119 e 121 del DL decretano incentivi fiscali del 110% per opere di efficientamento energetico degli edifici. A determinate condizioni i cittadini potranno eseguire lavori di miglioramento delle prestazioni energetiche delle proprie abitazioni godendo di sgravi fiscali mai così vantaggiosi nella storia. I cittadini potranno inoltre scegliere tra diverse modalità per beneficiare degli incentivi: detrazione diretta, cessione del credito o sconto in fattura. La condizione necessaria è che i lavori svolti portino a un miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o, se non possibile, al conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E).

L’investimento previsto dal Governo è importante ma i benefici economici auspicati sono elevati.
L’Italia è un paese energeticamente virtuoso e i valori di intensità energetica primaria sono inferiori alla media dei paesi dell’Unione Europea. Ma sulla bilancia commerciale del nostro Paese, l’importazione di energia è una delle voci maggiormente gravose e – secondo la Relazione annuale sull’efficienza energetica della Direzione generale per l’approvvigionamento, l’efficienza e la competitività energetica del MISE – quello residenziale è uno dei settori che ingenera la fetta maggiore dei consumi. Come riporta un’analisi della Regione Toscana, una casa energeticamente efficiente può consumare meno di 30 kW di energia per metro quadro, mentre la media delle case italiane si assesta sui 150 kw/mq.

A ciò va aggiunto che i provvedimenti vanno nella direzione degli obbiettivi dell’Unione Europea in materia di energia e clima.

Il cosiddetto Ecobonus 110% ha come scopo quello di incrementare ulteriormente l’efficienza energetica nazionale, andando ad incentivare uno dei settori più critici, apportando parallelamente benefici economici ai cittadini e alle imprese.

Una genesi complicata e tante incognite. Dopo numerosi rinvii e modifiche (l’ultima quella della V Commissione Bilancio della scorsa settimana, prima dell’invio al Senato per l’approvazione finale) l’Ecobonus ha raggiunto una formulazione stabile.
Oltre mille emendamenti hanno accompagnato il decreto e ancora sono molti i passaggi per renderlo effettivo.
Primo fra tutti la ricezioni del procedimento da parte di Agenzia delle Entrate e l’elaborazione delle linee guida per l’accoglimento delle domande.

Per fare chiarezza sull’Ecobonus 110%, un progetto tutto senese: ecobonus110toscana.it. Data la complessità della materia e la sovrabbondanza di informazioni (spesso non precise) che ormai affollano i mezzi di comunicazione tradizionali e internet, dall’idea di un’azienda senese operante nel settore della comunicazione web, Akaueb, è nato un progetto per raccogliere, verificare e pubblicare tutte le novità e le specifiche riguardanti l’Ecobonus 110%.

Il portale ecobonus110toscana.it si è dato l’obiettivo di fornire informazioni dettagliate e chiare su gli interventi ammessi e sulle modalità di accesso agli incentivi.
La redazione del portale analizza quotidianamente tutti gli aggiornamenti del settore per poi individuare ed evidenziare le più importanti novità e interpretarle in maniera approfondita e facilmente accessibile. Un lavoro impegnativo ma con un fine nobile: migliorare l’efficienza energetica della nostra regione e dare la possibilità ad aziende e cittadini di sfruttare al massimo tutte le opportunità dell’Ecobonus.

Il progetto nasce infatti con la volontà di mettere in contatto i vari soggetti interessati all’Ecobonus, dai consumatori ai tecnici energetici, dalle aziende edili ai commercialisti, dagli amministratori di condominio agli operatori finanziari. Una piazza virtuale di incontro e confronto per tutti gli interessati del settore: data la complessità delle procedure, un’informazione accurata e la collaborazione di tutte le parti in gioco saranno le armi vincenti per ottenere il massimo dei benefici e rendere la nostra regione ancor più efficiente e all’avanguardia.