Maestra di Trequanda accusata di maltrattamenti, davanti al giudice i bimbi dell’asilo

I bambini in aula per raccontare quanto accadeva a scuola: metodi reputati troppo severi, è accusata una maestra di 40 anni

Presunti maltrattamenti a danno dei bambini dell’asilo: una maestra di 40 anni di Trequanda è finita a giudizio con l’ipotesi di accusa di aver tenuto condotte improprie nei confronti dei piccoli, tra urla, pressioni, punizioni e imposizioni. Dopo l’udienza dello scorso 10 luglio, in cui erano stati chiamati davanti al giudice 7 bambini per avere il loro racconto di quanto accadeva all’asilo, oggi altri 7 giovanissimi hanno sfilato in tribunale, accompagnati dai genitori. Anche stavolta non è stato facile raccogliere i ricordi dei bambini, aiutati da una psicologa infantile.

Chiuso l’incidente probatorio, che si basava sulle perizie psicologiche di parte delle parti offese, che riferivano di alcuni traumi subiti, la palla passa ora al pm Silvia Benetti che dovrà decidere se chiedere nuovamente l’archiviazione (alla quale le difese delle famiglie si erano opposte) o fare istanza per il rinvio a giudizio della maestra. La quale per prima era stata segnalata da una collega, che non condivideva affatto i suoi metodi reputati severi e poco ortodossi.

C.C