Home Cronaca “Multe in aumento”. Il sindaco: “Non è vero”
multe
0

“Multe in aumento”. Il sindaco: “Non è vero”

0
0

Nel bilancio previsionale importo delle multe aumentato del 50%

Il gettito delle contravvenzioni aumenterà di quasi il 50% nel 2016. E’ l’ipotesi contenuta nel bilancio previsionale del Comune”, scrive oggi. Orlando Pacchiani sul quotidiano La Nazione. “Il bilancio previsionale fissa a 3,425 milioni di euro la voce ‘proventi dell’attività di controllo, repressione irregolarità ed illeciti’ con la precisazione che riguarda essenzialmente gli stanziamenti di entrata da sanzioni al codice della strada”, prosegue il quotidiano, al quale il sindaco Bruno Valentini risponde dal suo profilo Facebook.

“Oggi sulla Nazione si legge una notizia apparentemente inquietante per gli automobilisti – scrive Valentini – e cioè che il gettito delle contravvenzioni aumenterà del 50% nel 2016. Sarebbe questa l’ipotesi contenuta nel bilancio previsionale del Comune di Siena per quest’anno. Immagino questa “notizia” sia stata prelevata dalla documentazione relativa al bilancio previsionale 2016, che sarà appunto discusso nei prossimi giorni. Ma le cose non stanno così. I nuovi principi di contabilità pubblica, infatti, impongono a tutti i Comuni italiani di iscrivere a bilancio non tanto le multe effettivamente riscosse (diciamo le multe “nette”) bensì quelle che vengono emesse (diciamo le multe “al lordo”) iscrivendo anche il relativo accantonamento per quelle che probabilmente non verrano pagate, od almeno non immediatamente. In parole povere, fino all’anno scorso in bilancio si consideravano solo gli incassi reali mentre dal 2016 vanno considerati gli incassi teorici insieme ad un fondo prudenziale, da sottrarre, che rappresenta le multe non pagate o comunque difficilmente esigibili, che a Siena sono una bella cifra per la difficoltà di riscuotere dagli stranieri, nonostante l’incarico ad una ditta specializzata. Pertanto l’incasso previsto è il medesimo del 2015, ad eccezione di una piccola variazione (+ 6%) che deriverà presumibilmente da tre fattori: i maggiori controlli sulla Ztl (grazie alle nuove telecamere) e sugli stranieri, e da due nuovi autovelox. Tutti interventi fortemente reclamati dai cittadini, sia per il traffico nel centro storico che per il contrasto all’alta velocità”.