Nepi (Provincia Siena): “Strade e ponti, non abbiamo risorse per intervenire”

Il ministero dei trasporti ha chiesto agli Enti entro il 30 di comunicare l’avvio dei lavori più urgenti

Il 17 agosto il ministero infrastrutture e trasporti ha inviato una nota che chiede, dopo il disastro di Genova, a Regioni, Province e Comuni di comunicare l’avvio di interventi nei tratti infrastrutturali più bisognosi di manutenzione
“Nel dare seguito agli orientamenti espressi dal Governo…Entro e non oltre il 30 di agosto gli interventi necessari per rimuovere condizioni di rischio riscontrate nelle tratte infrastrutturali di competenza” si legge nella nota.

La risposta del presidente della Provincia di Siena Fabrizio Nepi, pubblicata su Facebook, é stata particolarmente dura:

“Non ho voluto commentare in nessun modo i fatti di Genova per rispettare in silenzio il dolore di quelle persone che hanno perso familiari e amici”

Oggi, però non riesco a stare zitto.

Ci volevano 40 morti e una ferita che avrà bisogno di decenni per essere curata, per accorgersi che gli Enti Locali sono senza risorse per fare interventi di messa in sicurezza di strade, fiumi, impianti sportivi e scuole”

“Come Presidente di Provincia insieme agli altri Presidenti italiani abbiamo fatto un esposto preventivo alle Procure Italiane per denunciare la mancanza delle risorse minime per intervenire in strade e scuole”

“La Corte dei Conti Toscana ha dichiarato nel 2015 il dissesto indotto delle Province dovuto ai tagli imposti.

E oggi vi accorgete che siamo un Paese che procede verso l’autodistruzione e volete i nostri Report entro il 30 di agosto !?
Controllate bene, di report, relazioni, richieste di finanziamento e studi di fattibilità, i vostri cassetti sono pieni, ma fino a lunedì scorso non vi siete accorti di nulla.

La prossima volta che vi scriverò, chiederò le risorse per ripristinare scuole o strade entro e non oltre 15 gg

Chi mi conosce sa che non sono per i commenti populisti, ma questa volta mi avete fatto perdere la pazienza, ma vedete di vivere sul territorio, cercando di capire quali sono le esigenze di questo Paese.

Vi invito a vedere i nostri progetti da finanziare e consentirci di fare procedure che tutelino gli Enti nei tempi e nei risultati”.

Lusini Gas
Estra
Electronic Flare
Cotas Radio Taxi
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Centro Farc
Chianti Banca