Obbligo di vaccino per gli insegnanti: Giani dice sì, presidi e sindacati si dividono

La stretta del Governo potrebbe arrivare già giovedì con un decreto ad hoc

La stretta del Governo verso l’obbligo di vaccinazione per gli insegnanti potrebbe arrivare già giovedì con un decreto ad hoc. Lo stesso Roberto Speranza ha ribadito che nulla è escluso, per evitare di riprendere l’anno scolastico da casa davanti agli schermi dei pc. Compreso quindi l’obbligo per gli insegnanti a fare i vaccini, con lo stesso meccanismo finora riservato al personale sanitario. Anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha espresso parere favorevole. «Personalmente non sono affatto contrario a che si ponga l’obbligo» di vaccinazione anti-Covid «verso gli insegnanti. Comunque sia, noi ci premuniremo per vaccinare il più possibile il corpo insegnante perché la scuola in presenza per me è fondamentale».

Il leader della Lega Matteo Salvini invece ha più volte ripetuto la sua contrarietà, scettici restano anche i sindacati, Anna Cassanelli, segretaria generale Flc Cgil aveva ribadito che è necessario prima di parlare di obbligo vaccinale risolvere la questione, spazi nelle aule e trasporti, dello stesso parere anche Alessandra Agabiti, segretaria Cisl scuola, “ci vuole tempo” afferma. “Abbiamo pochi dati precisi riguardo alla vaccinazione – dice Agabiti – perché se inizialmente abbiamo avuto un canale preferenziale per vaccinarci, successivamente poi questo è venuto a mancare, quindi tutti si sono vaccinati non più come docenti o personale, ma come cittadini. Un altro dato che altera i numeri è quello dei precari: lavorano in una regione ma risiedono in altre. Dobbiamo informare ancora meglio il personale scolastico per far sì che arrivi alla consapevolezza che la vaccinazione sia la migliore soluzione per tutti.

L’Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici invece esprime forte preoccupazione sulla possibilità di far ripartire a Settembre l’attività didattica in presenza con una parte del personale scolastico non vaccinato. Della stessa linea è il dirigente scolastico dei Licei Poliziani Marco Mosconi, favorevole all’obbligo per il personale scolastico: “Personalmente sono favorevole, in fin dei conti lavoriamo con il pubblico, stiamo insieme a tante persone, e quindi per tutelare la salute degli altri e la propria l’unico sistema dovrebbero essere i vaccini – dice Mosconi – Spero che il Ministero vada in questa direzione”.