Pantaneto, situazione esplosiva: studenti accusano contradaioli di razzismo

Litigano studenti e contradaioli: in Pantaneto situazione esplosiva

Rischia di diventare esplosiva la situazione di via Pantaneto, e sabato notte si sono verificati incidenti che hanno richiesto l’intervento della forza pubblica.

Questa sera, lunedì 13 giugno alle ore 21, alla residenza universitaria di San Miniato è stata convocata in forma urgente l’assemblea degli studenti dopo che, sabato notte, secondo la ricostruzione di numerosi testimoni, intorno alle 2 della notte alcuni studenti, pare di origine del Gabon, tutti ospiti della residenza universitaria di San Miniato, sono stati sorpresi ad urinare accanto all’ingresso della società della contrada del Leocorno in Piazzetta Grassi.

Ne ha nato un alterco molto acceso con un gruppo di contradaioli, che ha richiesto anche l’intervento delle forze dell’ordine.

Una situazione molto delicata, che rischia di diventare esplosiva e che vede gli abitanti della via e i contradaioli del Leocorno ormai esasperati dagli effetti eccessivi della movida.

Sul profilo “Spotted UNISI” sono apparsi numerosi post su quanto avvenuto nella notte di sabato e gli studenti hanno convocato l’assemblea imputando ai senesi comportamenti razzisti: “Reputiamo necessario incontrarsi per un assemblea in sala svago e discutere su eventuali azioni da mettere in campo per supportarci l’un l’altro” scrivono gli studenti, mentre il priore del Leocorno Paolo Bartolini affida il commento ad una nota: “La contrada del Leocorno – dice – è ed è sempre stata estranea ad episodi di razzismo e come sempre disponibile al dialogo e al confronto”.

LEGGI anche Pantaneto, sicurezza e vivibilità: tre ore di acceso confronto. Stasera integrale su Siena Tv

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due