Per evitare l’arresto fornisce false generalità ma viene scoperto e anche denunciato

Sessantenne cerca di sfuggire all’arresto fornendo generalità false

I carabinieri della stazione di Chiusdino in collaborazione con i colleghi dell’Arma di Radda in Chianti, hanno tratto in arresto un cittadino italiano C.D., di anni 61, residente a Radda in Chianti, nei confronti del quale era pendente un ordine di carcerazione per reati contro la persona, da lui commessi a fine dicembre 2011.

L’uomo, evidentemente consapevole che a suo carico esisteva il provvedimento di carcerazione, fermato nel corso di un servizio di prevenzione predisposto dall’Arma di Chiusdino, all’atto del controllo, asserendo di non avere con sè documenti di identità, forniva false generalità che per sua sfortuna corrispondevano però ad una persona comunque gravata da precedenti. Questa circostanza e la presenza dell’uomo, non chiaramente giustificata, ha messo in allarme i carabinieri che hanno chiesto informazioni ai colleghi di Radda, paese che l’uomo aveva fornito come residenza. Sono stati loro, visionata la foto, a riconoscere l’uomo e ad informare i colleghi che l’avevano fermato del procedimento a suo carico. 

Così l’uomo non solo non è riuscito nel tentativo di sottrarsi all’arresto, ma è stato anche denunciato per false attestazioni sulla propria identità e trasferito immediatamente nel carcere di Siena. 

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau