Presentato il volume della Contrada della Selva “La Stalla della Stella”

Il libro è dedicato alla stalla situata nel vicolo della Carrozze, che dal 1974 ha raccolto 10 vittorie, l'ultima delle quali con Tittia e Remorex nell'ultimo Palio corso

Cinquantanove carriere, 10 vittorie: sono questi i numeri della stalla della Selva da quando si è trasferita nel vicolo delle Carrozze, un luogo che oggi è stato celebrato dalla contrada con la presentazione del volume “La Stalla della Stella“, realizzato dalla contrada per celebrare la decima vittoria della stalla, quella avvenuta il 16 Agosto 2019, l’ultimo Palio corso.

La stalla è un luogo sacro purtroppo rimasto vuoto negli ultimi due anni – dice il priore della Selva Stefano Marini – L’augurio che rivolgo a tutta la città è che gli zoccoli di un cavallo tornino presto a rompere il silenzio di questo vicolo. Il vicolo delle Carrozze per noi è un luogo magico e carico di storia, e il libro vuole parlare anche di questo, prendendo come occasione il decimo palio vinto da quando la stalla è qua”.

Il suggestivo vicolo della Carrozze è ormai un luogo storico della città, situato nel territorio della Selva, e se oggi senesi e turisti possono apprezzarne la bellezza è proprio grazie alla contrada, che nel 1972 decise di aprire il vicolo fino ad allora rimasto chiuso.

La stalla nel vicolo delle Carrozze è stata inaugurata per il Palio del 2 Luglio 1974, ed è stata testimone di dieci vittorie. Tanti i cavalli, fantini, barbareschi, veterinari e contradaioli che negli anni hanno solcato le lastre del vicolo; per ciascuno c’è una storia, un aneddoto, un ricordo. Negli ultimi due anni, purtroppo, la stalla è rimasta vuota, come tutte le altre. Ma la speranza per il 2022 non manca. “Si continua a tenere rapporti, ma due anni senza Palio sono stati durissimi a livello di contrada e di città – dice il capitano della Selva Alessandro GiorgiTutti speriamo che nel 2022 si possa correre di nuovo. Non tutto può dipendere da noi, ma quello che possiamo fare dobbiamo cercare di farlo al meglio possibile”.

Presente per la presentazione di questa sera anche Giovanni Atzeni detto Tittia, protagonista insieme a Remorex dell’ultima vittoria della Contrada della Selva. “E’ un grande piacere essere qui, dove ho vinto due Palii: mi sento in famiglia, ho un grande rapporto con tutti – dice Tittia – Questi due anni sono stati lunghissimi, è importante per la città e per tutti noi ripartire. Con tutti questi vaccini spero si possa tornare alla normalità e fare la Festa come da tradizione. Straordinario? Intanto penso ai Palii canonici, se verrà qualcosa in più ben venga. In questi anni mi sono dedicato al 100% all’ippodromo, ho tanti cavalli che sono andati bene. Ora però l’importante è tornare a fare il Palio“.