Proprietà privata non regolare, insorgono commercianti di via Celso Cittadini

Commercianti di via Celso Cittadini danneggiati dalla proprietà privata non regolare

Quando martedì mattina i commercianti hanno aperto i loro negozi hanno trovato una sgradita sorpresa: nell’area tra i numeri civici 6 e 36 di via Celso Cittadini erano stati apposti cartelli di proprietà privata, con divieto di accesso e di sosta, ed addirittura erano spuntati anche birilli.

Le prime telefonate sono partite all’indirizzo del Comune che ha affermato con decisione di non essere responsabile nè dei cartelli nè dei birilli. L’area, quella dei negozi, posti dietro le aiuole, in passato è stata oggetto di una lunga diatriba finita in tribunale. Il contendere era se fosse pubblica o condominiale, ed il giudice ha stabilito che andasse regolamentata come “cosa comune”, che quindi non può essere usata come privata.

Per i commercianti la chiusura dell’area significa un grave danno per l’attività, in quanto i clienti non hanno nessun altro parcheggio nella zona. Inoltre, i cartelli parlano di proprietà privata, che impedirebbe anche l’accesso a piedi. Inoltra tra i negozi ci sono anche una sanitaria e una parafarmacia che tra i clienti hanno molti disabili, impossibilitati adesso a raggiungere i due esercizi commerciali.

I commercianti, oltre ad aver avvisato l’amministrazione comunale, si sono già rivolti ad un avvocato che tuteli i loro diritti. Ed hanno segnalato, con testimonianze firmate, che, nei giorni scorsi, alcune persone stazionavano all’inizio della strada minacciando i clienti che arrivavano di sanzioni nel caso avessero ignorato il divieto.

IMG-20160609-WA0019 IMG-20160609-WA0018 Commercianti di via Celso Cittadini

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due