Restauro della fonte di Pantaneto, convenzione Comune di Siena-Contrada del Leocorno

La Contrada ha trovato i finanziatori attraverso il credito di imposta "Art Bonus"

La fonte di Pantaneto sarà oggetto di restauro: la Giunta dá l’ok alla convenzione stipulata tra Comune di Siena e Contrada del Leocorno.

Il recupero sará possibile grazie ad oltre 18mila euro sotto forma del credito di imposta “Art Bonus”, con la contrada che grazie all’Art Bonus ha trovato dei finanziatori per procedere al restauro, mentre il Comune ha rilasciato il permesso per operare. L’intervento avrà inizio ai primi di giorni e si concluderà in 15-20 giorni.

In un’ottica di collaborazione tra cittadini ed istituzioni, la Contrada del Leocorno ha ritenuto di supportare il Comune nell’opera di recupero della Fontana, considerato uno dei punti più rilevanti del territorio della Contrada stessa, che nel giorno, della celebrazione del Santo Patrono la utilizza come fonte battesimale contradaiola, rendendosi disponibile alla realizzazione degli interventi di restauro.

Comune e Contrada già in passato avevano collaborato alla progettazione e ai lavori di restauro e recupero della Fontana in oggetto, ed è ora intenzione dell’Amministrazione comunale, si legge nella delibera di Giunta “mantenere la collaborazione instaurata nello spirito di continuità e professionalità e lavoro perseguiti”. Il Leocorno metterà a disposizione gratuitamente al Comune di Siena il progetto di recupero che riporta l’autorizzazione favorevole da parte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Siena, Grosseto e Arezzo, con la Giunta che ha approvato la convenzione che disciplina i reciproci impegni.