Riforma dello Sport, l'inquadramento dei lavoratori sportivi

Un cambiamento epocale spiegato alla Si-Consulting

Di Redazione | 23 Febbraio 2024 alle 19:01

C’erano le società sportive dilettantistiche più importanti del territorio, all’evento organizzato da Si-Consulting nella sede di Via della Pace a Renaccio. Tre i professionisti a disposizione dei gestori delle società per avere tutte le informazioni sulla riforma dello sport e gli strumenti per potersi muovere tra le tante novità che la legge ha introdotto. In cattedra il commercialista Gianni Baldini, l’avvocato Fabio Giotti e la consulente del lavoro Laura Foderi. Tra le novità, quella dei contratti di lavoro.

“Si tratta di un cambiamento epocale nel mondo dello sport, il lavoratore sportivo è un lavoratore come gli altri e quindi ci vogliono adempimenti e attenzioni a cui il mondo sportivo dilettantistico non era abituato – ha spiegato Laura Foderi consulente del lavoro – Il documento più atteso era il “mansionario” ed è quello che abbiamo analizzato, perché riguarda l’inquadramento dei lavoratori e distingue tra sportivi e non sportivi. Il decreto che spiega meglio come muoversi su questo fronte, è stato pubblicato il 21 febbario”.



Articoli correlati

Exit mobile version