Robur trasferta amara: è poker del Novara

 

Prima severa sconfitta esterna per i bianconeri

La Robur cede anche il proprio primato fuori casa. Fino ad ora era imbattuta. Lo fa tra mura che risultano amiche al Novara squadra attenta, mai banale, ben messa in campo. I ragazzi di Dal Canto restano in partita fino al punteggio di 1-0 sfiorando anche il pareggio. Poi, il gioco della squadra vittoriosa rompe gli equilibri e lascia l’amaro in bocca a D’Ambrosio e soci. Il poker è severo però.

Il Siena è reduce dalla brutta sconfitta interna contro la Ternana che è costata l’eliminazione in Coppa Italia. Il Novara si presenta con i due ex Sbraga e Gonzalez (saranno tra i migliori). Gli ospiti sono orfani di Cesarini e Lombardo: due assenze che peseranno molto sull’economia del match.

Al 3’ primo squillo Siena con Guberti, servito da Serrotti, che prova a sorprendere Marchegiani con un tiro a giro: bravissimo il figlio d’arte a dire di no. Al 12’ ci prova D’Auria: tutto facile per l’estremo difensore di casa. 120 secondi dopo azione veloce dei padroni di casa: sinistro velenoso di capitan Buzzegoli con Confente che si distende e mette in angolo.  Al 19’ rischia grosso la Robur con il Novara che cresce e, quasi naturalmente, trova il gol grazie ad un’azione veloce e corale conclusa da Bortolussi, su assist di Gonzalez, che mette la sfera tra le gambe di un incolpevole Confente. Vantaggio dei ragazzi di Banchieri. Al 26’ Bortolussi, ancora lui, si inserisce bene in area e mette di poco alto sulla traversa. Vicino al raddoppio il Novara che sfiora ancora la rete con Bortolussi, un incubo per i bianconeri, che si vede respinto il tiro dal bravissimo portiere. Al 34’ reazione Robur: Guberti per Serrotti che fallisce l’occasione solo davanti a Marchegiani. Al 42’ il raddoppio: tiro di Peralta respinta di Confente con tocco vincente di Bianchi. Reazione centrale del Siena. Arrigoni per D’Auria: tiro centrale ben parato.

Seconda frazione

Prima emozione con Peralta che impegna Confente. Al 23’ Bortolussi mette comodamente dentro la rete che chiude la contesa. Guidone e D’Auria sfiorano l’acuto che varrebbe il gol della bandiera ma questa domenica non c’è storia. La chiude Piscitella lesto ad infliggere una punizione decisamente troppo severa alla Robur

Finisce così 4-0. Dal Canto avrà da riflettere su prestazione generale e su quella dei singoli. Banchieri gongola: il suo mix giovani-cavalli di razza è quanto di più esplosivo. Un  Novara così è destinato ad andar lontano.

Giuseppe Saponaro

(La foto è tratta dal sito ufficiale della Robur)

NOVARA: Marchegiani, Tartaglia, Cagnano, Sbraga, Nardi, Buzzegoli, Bortolussi, Gonzalez, Bianchi, Barbieri, Peralta (16’st Piscitella). All. Banchieri. A disp. Marricchi, Schiavi, Visconti, Collodel, Capanni, Paraoutis, Fonseca, Bellich, Pinzauti, Zacchi, Cassandro.

ROBUR SIENA: Confente, Arrigoni (1’st Gerli), D’Ambrosio, Guberti (20’st Da Silva), Serrotti, Baroni, Oukhadda, D’Auria, Vassallo (20’st Campagnacci), Panizzi, Guidone. All. Dal Canto. A disp. Ferrari, Ortolini, Romagnoli, Polidori, Andreoli, Buschiazzo, Setola, Argento.

Arbitro: Paolo Bitonti (Bologna). Assistenti: Marco Della Croce (Rimini) e Tiziana Trasciatti (Foligno).

Marcatori: 21’pt e 23’st Bortolussi, 42’pt Bianchi, 47′ st Piscitella

Ammoniti: Baroni, D’Ambrosio

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau