Siena piove sul bagnato: il Trestina pareggia in pieno recupero

Acn Siena-Trestina 2-2. Nel primo tempo la rete di Martina. Pareggio su rigore di Essoussi. Autorete di Fumanti su iniziativa di Ruggeri . Pari, in pieno recupero, con penalty dubbio ancora di Essoussi

2 rigori puniscono un Acn Siena che avrebbe meritato la vittoria. Tre punti che sfuggono in pieno recupero. Beffa servita da un Trestina che approfitta di un rigore, concesso al minuto 93′, che appare dubbio.

Un pari che fa male per quanto si è visto nel rettangolo verde e conferma la dura legge della D. Riavvolgiamo il nastro e proviamo a raccontare la contesa.

Gilardino ci mette qualche novità. Martina e Gibilterra la vivacità. Gli altri convinzione e aggressività. Il campo bagnato dall’intensa pioggia caduta su Siena, anche in parte durante la partita, tiene bene e i bianconeri appaiono pimpanti. La maglia è a scacchi: un bel vedere.

Spalti vuoti: la diretta streaming parte un po’ in ritardo ma ci sono più di 600 utenti connessi. La passione calcistica oltre l’emergenza: il bello del calcio è anche questo.

Agnello e Mignani siedono in panchina. E’ un 4-3-3 atipico e innovativo dove Martina e Gibilterra sono gli esterni di attacco accanto a capitan Guidone. Schiavon è il regista con Bani e Gerace nella zona nevralgica del campo. Difesa a 4 con Bedetti, Carminati, Farcas e Ruggeri. Trestina per nulla rinunciatario con un dispositivo tattico del tutto simile a quello dei toscani: Migni è il portiere under, tridente offensivo con Khribech-Essoussi-Sylla.

Primo tempo, almeno inizialmente, non troppo scoppiettante. Verso il tramonto della frazione, dopo minuti di predominio bianconero, ecco la rete del vantaggio: azione manovrata a destra, 2 passaggi veloci con sfera a Martina. Tiro secco e preciso palla che sbatte sulla traversa, batte sull’erba e poi si infila dentro. E’ 1-0.

Nella seconda frazione, subito emozioni. Al secondo minuto, Bedetti mette giù Sylla: rigore giusto. Sulla sfera Essoussi che, con una conclusione potente e precisa, batte Narduzzo. Tutto da rifare per Schiavon e soci. Mentre, il Siena si riorganizza, ci pensa la dea bendata a dare una mano: incursione di Ruggeri e cross al centro. Deviazione infausta di Fumanti con la sfera che si insacca. Vantaggio dei padroni di casa: è 2-1

Il match si chiude con Martina e Gibilterra che imperversano sulle fasce e Guidone che lascia spazio a Sartor. Al minuto 89′ Mignani si invola verso la porta e viene messo giù: espulsione per gli ospiti. Mentre si attende il triplice fischio succede l’imprevisto: l’arbitro fischia un rigore apparso almeno dubbio. Essoussi non perdona e i tifosi di casa masticano amaro.

Peccato.

Giornalista pubblicista da oltre 15 anni, si occupa di comunicazione nel pubblico impiego. Ha lavorato in Italia e all'estero. Si dice onorato di risiedere a Siena, città che vede crescere i suoi figli. Parla e scrive di sport ed attualità: nel suo passato radio e carta stampata. Nel presente il web.