Società della Salute Senese, con il Terzo Settore per l’accoglienza di minori stranieri e rifugiati

Progetti per vitto e alloggio ma anche insegnamento della lingua,  formazione, inserimento lavorativo, tutela legale di massimo 12 minori e 24 adulti da realizzarsi nell’arco del triennio 2018/2021

La Società della Salute Senese, dopo l’adesione come ente titolare al Sistema nazionale di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR),  ha emesso un Avviso pubblico rivolto al Terzo Settore per progettare e gestire insieme azioni di accoglienza, tutela e integrazione dei minori stranieri non accompagnati e dei richiedenti asilo e rifugiati.

Si tratta di progetti per l’accoglienza integrata (non solo vitto e alloggio ma anche insegnamento della lingua,  formazione, inserimento lavorativo, tutela legale ecc.) di massimo 12 minori e 24 adulti da realizzarsi nell’arco del triennio 2018/2021. I progetti dovranno essere approvati dal Ministero dell’Interno e saranno poi  finanziati per il 95% dal Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell’Asilo, per il 2,5% dalla SDS senese (ente titolare) e per il restante 2,5% dal Terzo Settore (ente attuatore).

Il bando scade il 18 giugno 2018 ed è rivolto a organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative di tipo A e C, fondazioni, enti di patronato e altri soggetti privati privi di scopo di lucro che hanno come oggetto sociale l’erogazione e la prestazione di attività assitenziali. Questi saranno selezionati sulla base di requisiti e capacità progettuale. Tutta la documentazione è disponibile sul sito www.sds-senese.it.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due