Siena, Acampada Comitato Palestina al Rettorato. Di Pietra: "Occasione di confronto"

Dal Polo Mattioli le bandiere e gli striscioni traslocano direttamente al Rettorato. Si chiede un confronto ai Rettori degli atenei per la questione Israele, Di Pietra apre al dialogo ma chiede rispetto

Di Cristian Lamorte | 20 Maggio 2024 alle 16:45

Spostamento dell’Acampada dal Polo Mattioli direttamente al Rettorato. L’annuncio sabato ai nostri microfoni da parte del Comitato Palestina Siena che da una settimana si era accampato con le tende di fronte al dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche. Bandiere e striscioni pro Palestina sono pronti a spostarsi domani nel cuore dell’Ateneo senese. La richiesta resta invariata anche di fronte ai primi dinieghi di risposta. Gli studenti vogliono un confronto con i rettori delle università senesi per chiedere la cessazione dei rapporti con gli atenei israeliani. E alla vigilia del trasferimento dell’Acampada il Rettore dell’Università di Siena Roberto Di Pietra apre le porte al dialogo ma chiede rispetto.

“Occasione di confronto ci sono sempre, e l’Università è il luogo in cui le idee si esprimono liberamente e si rispettano – sottolinea Di Pietra – il Senato si è già pronunciato, ragioneremo con chi verrà al Rettorato, tutto deve avvenire nella libertà di esprimere la propria opinione, senza altri elementi”.

 

 

Cristian Lamorte

Giornalista dal 2006 ama il suo mestiere perché gli consente di alzarsi ogni mattina senza sapere cosa farà del resto del giorno. Ama le storie, quelle da leggere e quelle da raccontare. Detesta chi guarda invece che osservare, predilige un ricco silenzio ad un povero sproloquio. Nel tempo libero si dedica ai libri e al cammino, in un costante passo dopo passo lungo la linea sottile tra ragione e follia. La stessa linea che lo spinge a ricercare ogni giorno, dopo essersi svegliato, una nuova pagina da scrivere.



Articoli correlati

Exit mobile version