Torna il Festival del Giornalismo di Siena, dal 30 maggio al 1 giugno

L’appuntamento giunto alla terza edizione, con un programma ricco di temi ed ospiti grazie all’organizzazione del Gruppo Stampa Autonomo di Siena

Di Redazione | 20 Maggio 2024 alle 17:15

Torna il Festival del Giornalismo di Siena da giovedì 30 maggio a sabato 1 giugno. L’evento, organizzato dal Gruppo Stampa Autonomo di Siena, vedrà la partecipazione di alcuni tra i più importanti e apprezzati giornalisti nazionali per trattare diversi temi durante i corsi che saranno ospitati nelle sedi storiche e museali di cinque Contrade: Chiocciola, Lupa, Istrice, Bruco e Selva.  Si parlerà di intelligenza artificiale, di sport, di giornalismo culturale, di giornalisti inviati di guerra e della narrazione del femminicidio.

L’appuntamento giunto alla terza edizione, con un programma ricco di temi ed ospiti grazie all’organizzazione del Gruppo Stampa Autonomo di Siena, che ha da poco rinnovato il consiglio e confermato la Presidente Giovanna Romano.

Ecco il programma:

Raccontare i conflitti tra informazione, fake news e propaganda: Afghanistan, Palestina, Ucraina – Come sono cambiati la narrazione, gli strumenti e il pubblico (30 maggio ore 10 Contrada della Lupa)
• Informazione e Intelligenza artificiale: la professione e la deontologia davanti alla sfida dell’AI (30 maggio ore 15,30 Contrada dell’Istrice)
• Comunicare la cultura del territorio: dai ritrovamenti archeologici di San Casciano Terme alla rigenerazione urbana per raccontare il valore locale attraverso la tutela e la salvaguardia del bene comune (31 maggio ore 10 Contrada del Bruco)
• Verso Parigi 2024: comunicare lo sport tra regole deontologiche e linguaggio tecnico (31 maggio ore 15,30 Contrada della Chiocciola)
• La narrazione del femminicidio tra cronaca e deontologia per una corretta rappresentazione della violenza contro le donne e orfani/e della violenza di genere (1 giugno ore 10 Contrada della Selva)



Articoli correlati

Exit mobile version