Home Cronaca Furti e sicurezza: appello ai cittadini perchè inizino ad organizzarsi
casa-a-soqquadro furto furti ladri ladro
0

Furti e sicurezza: appello ai cittadini perchè inizino ad organizzarsi

0
0

Appello ai cittadini: “Facciamo una riunione pubblica per iniziare ad organizzarsi per la sicurezza”

I cittadini non ne possono più. I furti sono ormai all’ordine del giorno, e nonostante i dati ufficiali parlino di una Siena città sicura, la percezione della gente è di essere in costante balia dei malviventi.

Ma adesso c’è anche chi inizia a non poterne più ed è disposto a fare gruppo per trovare una soluzione ad un problema che troppo spesso viene addirittura negato.

L’appello lanciato da Cinzia Iafisco sulle pagine Facebook sta trovando centinaia di consensi.

“A Siena non si vive più! – scrive Cinzia – Ieri l’altro sono entrati in casa dei miei vicini, e sono sempre di più coloro che si lamentano di quanto sia diventata invivibile questa città. Furti continui in appartamento, capannoni negozi. ..una volta tutto questo non accadeva, o almeno i casi erano limitati, mi chiedo quindi, il nostro caro sindaco, in collaborazione con le forze dell’ordine potrebbero iniziare ad intensificare il sevizio di vigilanza, parlarne e trovare soluzioni più consone per questa città, che è diventata insicura sotto questo aspetto”.

E prosegue rivolta ai senesi: “Noi cittadini che possiamo fare? Viviamo ormai nella paura quotidianamente! Vorrei che a Siena si parlasse più di cose serie, di ciò che sta accadendo realmente nella nostra città, e di come è cambiata Siena in questi ultimi anni. Come mai i nostri mass media locali, non si focalizzano facendo servizi, parlando, e rendendo noto a tutti, delle infinite difficoltà e realtà, tristi e negative, nelle quali i cittadini si stanno imbattendo tutti i giorni? Come al solito fra istituzioni e popolo senese, non c’è un reale riscontro e colloquio, i bisogni dei cittadini sono e rimangono inascoltati. È una città che viene mostrata al mondo, come la città d’oro, dove tutto va bene, mentre invece è perfettamente l’opposto”.

Da parte di Cinzia Iafisco anche una proposta: “I problemi di questa città sono infiniti ma non se ne parla abbastanza. Cosa si aspetta a fare una bella riunione cittadina (apartitica) per vedere di fare un bel punto della situazione ed iniziare a risolvere un po’ di problemi, partendo anche dalla messa in sicurezza della città? Dobbiamo ancora fare come gli struzzi?”.