A Taranto l’ottava meraviglia della Emma Villas Siena: vittoria per 1-3

I senesi conquistano altri tre punti in classifica e confermano il loro ottimo stato di forma

La Emma Villas Aubay Siena centra un’altra impresa e si aggiudica la vittoria, l’ottava di fila, anche a Taranto e senza poter disporre dello schiacciatore Igor Yudin, sostituito da Leonardo Fantauzzo autore di una buonissima prestazione. I senesi conquistano altri tre punti in classifica e confermano il loro ottimo stato di forma. Yuri Romanò è il top scorer dell’incontro, con 30 punti all’attivo (e 13 punti break). Siena termina la sfida con il 53% in attacco e con il 46% di positività in ricezione. Ben 8 gli ace dei biancoblu.

Primo set Siena inizia la sfida con Fabroni al palleggio e Romanò opposto, Panciocco e Fantauzzo in banda, Barone e Zamagni al centro, Fusco libero.

Taranto parte forte, con un parziale di 6-1 in proprio favore. Padura Diaz colpisce con continuità, gli risponde Yuri Romanò. Coscione guarda anche al centro, dove trova Di Martino per il 10-4.

Dopo il time out Siena risponde con una veloce finalizzata da Zamagni. Il successivo ace di Fabroni riduce lo svantaggio (10-6). Da posto 4 Gironi con un pallonetto consente alla Prisma di mantenere il +5 (12-7).

Molto bravi in questo frangente Leonardo Fantauzzo e Yuri Romanò, che mettono a terra due palloni di fila: 12-9. Siena continua a fare buone cose in attacco: Romanò a segno dai 9 metri, poi Fantauzzo realizza un altro punto, già il terzo della sua gara, e Panciocco che gioca molto bene sulle mani del muro locale. Mani out anche sulla schiacciata di Romanò (16-15). Ancora Romanò a segno (20-20), Taranto passa avanti ancora con un punto al centro con Alletti (21-20).

Capolavoro di Panciocco per il 22-22. Il lungolinea di Padura Diaz va nuovamente a segno. Ma il set point ce l’ha Siena, prima con la murata di Zamagni e poi con la graffiata di Romanò (23-24). Padura Diaz e il muro di Gironi permettono alla Prisma di mettere la freccia sul 25-24. L’ace di Di Martino dà il primo set a Taranto.

Secondo set Taranto si prende un vantaggio di +3 che viene immediatamente cancellato da Siena. Un bel muro di Fabroni e un ace di Barone permettono ai senesi di mettere la freccia (6-7). Il break prosegue con la murata di Zamagni.

Romanò martella e martella: due punti consecutivi per lui e la Emma Villas Aubay a +4 (7-11). Padura Diaz sbaglia (7-12). Controbreak tarantino di 3-0, Padura Diaz sigla il 10-12. I locali non si fermano e piazzano un parziale di 6-0, chiuso dalla veloce di Zamagni (13-13). Ace di Fantauzzo: 17-17.

A muro i senesi si fanno ancora valere, ospiti avanti con il lungolinea di Romanò. E’ sfida tra opposti: Padura Diaz realizza il 20-20. Un bellissimo e prolungato scambio viene chiuso dalla murata di Gironi (22-21). Fantauzzo è bravo anche a muro, sul set point per Siena Padura Diaz è autore di un punto spettacolare (24-24). Si torna ai vantaggi e stavolta è Siena ad avere la meglio per 25-27 sull’errore in attacco di Williams Padura Diaz.

Terzo set Anche in avvio di terzo parziale i pugliesi piazzano un break: 8-4. Siena recupera di nuovo: Padura Diaz sbaglia due attacchi, quando Zamagni piazza un muro vincente è 10-10. Che diventa 10-11 con il punto break di Romanò. Siena gioca bene in attacco e anche nel muro-difesa.

Leo Fantauzzo è in trance agonistica e mette giù un altro pallone. Barone ferma l’attacco tarantino e chiude un parziale di 2-8 (12-15). Un muro molto importante arriva sul 17-19, quando Romanò ferma Padura Diaz. Romanò dà il set point ai senesi (21-24). Il tocco di Panciocco vale il 22-25.

Quarto set Fabroni e Panciocco si trovano a meraviglia: bello il punto del giovane schiacciatore. Primo tempo di Di Martino out: 7-7. Di nuovo Panciocco a segno: 7-8. Romanò conferma di attraversare un grande momento di forma: con il suo venticinquesimo punto del match realizza il 14-15. Si ripete pochi istanti più tardi con il 14-16. Romanò fa 19, il muro di Zamagni vale il 15-19.

La Emma Villas Aubay vola sulle ali dell’entusiasmo: Panciocco a segno dai nove metri (17-22). Zamagni è implacabile (17-23). L’attacco di Di Martino è out (17-24). Panciocco chiude set (19-25) e match.

Prisma Taranto – Emma Villas Aubay Siena 1-3 (26-24, 25-27, 22-25, 19-25)

PRISMA TARANTO: Fiore, Coscione 1, Alletti 11, Cottarelli, Presta, Padura Diaz 28, Pagano (L), Gironi 16, Goi (L), Persoglia, Hoffer, Cominetti 9, Cascio, Di Martino 8. Coach: Di Pinto. Assistente: Racaniello.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 9, Panciocco 14, Yudin, Fusco (L), Fantauzzo 11, Barone 8, Fabroni 3, Ciulli, Romanò 30, Truocchio. Coach: Spanakis. Assistente: Pelillo.

Arbitri: Rosario Vecchione, Enrico Autuori.

NOTE. Percentuale in attacco: Taranto 52%, Siena 53%. Muri punto: Taranto 6, Siena 9. Positività in ricezione: Taranto 53% (37% perfette), Siena 46% (21% perfette). Ace: Taranto 5, Siena 8. Errori in battuta: Taranto 13, Siena 10.

Durata del match: 1 ora e 50 minuti (30’, 28’, 28’, 24’).