Assalto alla Securpol, 200mila euro di danni

Ammontano a 200mila euro i danni per l’assalto alla Securpol

Proseguono le indagini dei carabinieri per individuare la banda che ha messo a segno l’assalto alla Securpol (LEGGI l’articolo). Un piano progettato nei minimi particolari che sarebbe dovuto essere il colpo del secolo. I malviventi, armati di kalashnikov, sapevano che nel caveau erano depositati 12milioni di euro ed a quelli miravano. Si sono dovuti accontentare, invece, di due sacchi contenenti dai 5mila ai 7mila euro, tutti in monete.

Ma per un bottino così magro la banda ha causato oltre 200mila euro di danni, sia all’edificio il cui tetto è stato distrutto dal caterpillar, sia ai mezzi che sono stati spazzati via.

Le indagini vagliano il mondo dei professionisti, capaci di mettere a segno un piano paramilitare, con uomini e donne così freddi da sparare sì, ma solo a scopo intimidatorio, senza mai mirare agli uomini. Si cerca anche la “talpa” che ha fornito indicazioni dettagliate alla banda.

Sabato mattina ha raggiunto Siena anche un alto grado dei carabinieri, trasferito con un elicottero dell’Arma che è atterrato nella rotonda davanti ai vigili del fuoco, tra la curiosità degli automobilisti.

 

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due