Boom dell’edilizia a Siena e il cantiere diventa digitale

Un’app gestirà da smartphone foto, rapporti, giornale lavori e costi

Basta carta, la gestione del cantiere diventa digitale e smart. Si chiama Mela works l’innovativa app per smartphone con cui sarà possibile gestire e seguire tutto lo svolgimento delle attività di cantiere semplicemente da smartphone scattando foto e compilando rapportini e il giornale lavori. Il nuovo applicativo, in grado di proiettare le imprese edili nel mondo 4.0, sarà presentato da Ance Siena, nell’ambito della campagna #NoisiamoAnce, giovedì 24 giugno (ore 17, auditorium Cassa Edile) nel corso di un’iniziativa aperta alle imprese del territorio insieme a Cassa Edile e Scuola Edile.

“L’edilizia – spiega il presidente Ance Giannetto Marchettini – sta vivendo un nuovo momento positivo di ripresa. Sotto la spinta del Superbonus 110% e degli altri incentivi ad oggi attivi, prevediamo un boom di cantieri. Non mancano tuttavia le criticità: dal forte aumento dei costi della materia prima al reperimento stesso dei materiali, fino alla necessità di procedure sempre più snelle e smart per gestire i lavori. In una situazione come quella attuale, da una parte, riteniamo quanto mai fondamentale che le nostre imprese si facciano trovare pronte e organizzate alla gestione delle nuove commesse. Dall’altra, siamo consapevoli che il compito di Ance è quello di accompagnare le imprese verso la transizione digitale, supportandole nella digitalizzazione in un’ottica di semplificazione e snellimento delle procedure di gestione del cantiere e controllo dei costi. In questo contesto si colloca la presentazione di questo strumento che, siamo convinti, potrà diventare un valido alleato per i nostri associati e il loro processo di innovazione”.

“Per noi è un onore e un piacere collaborare con ANCE Siena per la digitalizzazione dei cantieri e del mondo dell’edilizia” afferma Emanuele Zamponi, founder di Mela Works. “Con ANCE abbiamo due obiettivi comuni: semplificare e rendere più efficiente il lavoro di un cantiere, e diffondere un nuovo approccio culturale, basato sulla capacità di innovare, di sperimentare, di decidere rapidamente e di fare scelte anche coraggiose. Ovviamente, con il supporto del digitale e della nuove tecnologie, declinate – e dedicate – alla specificità dei cantieri.”

La app consente di condividere tutto quello che succede in cantiere, colmare quei vuoti di conoscenza tipici di un cantiere gestito senza documentazione fotografica condivisa e organizzata (il giornale dei lavori tradizionale è il tipico esempio di un modello ormai superato). La gestione smart delle foto porta un vantaggio competitivo importante in un’impresa: così è possibile sapere quello che succede in cantiere. Lo strumento digitale sfrutta meccanismi simili alle chat ma salva le informazioni in modo organizzato, scrivendo in maniera automatica il giornale dei lavori. Infine, il controllo digitale dei costi con il caricamento delle ore di lavoro di ciascun dipendente, dei materiali utilizzati, dei servizi esterni impiegati. Il sistema elabora, estrae e organizza queste informazioni, e così restituisce un’immagine istantanea dell’avanzamento dei costi del cantiere.