Bus turistico a fuoco nel Chianti: la ricostruzione

Incendio a Castellina in Chianti: il mezzo, che trasportava turisti stranieri, si è fermato per un guasto. Il veicolo, sprofondato nella scarpata, è andato completamente distrutto

Un incendio spaventoso quello che ha avvolto il bus turistico che questo pomeriggio ha preso fuoco a Castellina in Chianti. Il mezzo, italiano, con a bordo turisti stranieri impegnati in un tour del territorio, stava transitando quando si è improvvisamente fermato per un guasto, sulle cui cause  stanno indagando i carabinieri. L’autista, intuendo il pericolo, ha fatto scendere tutti e subito dopo il bus ha cominciato a bruciare, andando a sprofondare nella scarpata. Il rogo lo ha completamente distrutto. Per fortuna tutti gli occupanti sono risultati sani e salvi, ma si tratta di una tragedia scampata, che riaccende i riflettori sulle condizioni di sicurezza dei bus turistici, spesso al centro di controversi casi di cronaca. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Siena per domare le fiamme, i volontari Racchetta e anche la polizia municipale di Castellina, per gestire il traffico. L’intervento è durato alcune ore, per motivi di sicurezza è stata provvisoriamente chiusa la viabilità sulla Chiantigiana al bivio tra Fonterutoli e bivio San Leonino, dove era visibile lo scheletro del bus arso dalle fiamme, rimosso in serata.