Camilla è arrivata! Siena-Triora (Imperia) a piedi per QuaVio

Ha portato, idealmente, nel cuore sua mamma Aurelia. Più di 600 km percorsi a piedi dal 8 agosto. Raccolti 1100 euro: per donare c’è tempo fino a domani

“Finalmente ci sono riuscita: l’avevo promesso a mia mamma e poi a me stessa. L’avrei fatta tornare a Triora il paese in cui è nata. Purtroppo, anche a causa del lockdown, non ho potuto realizzare questo desiderio. Allora, dopo la sua morte, ho deciso di farla arrivare qui, attraverso le mie gambe e portandola nel cuore”.

E’ felice Camilla. Ha realizzato un sogno. “Ho pensato di raccogliere fondi per QuaVio (Associazione Qualità della Vita in Oncologia) la onlus senese che le è stata accanto fino all’ultimo. Il sistema sanitario pubblico ha funzionato e mia mamma, Aurelia Benedetta, è stata sottoposte a cure palliative all’interno dell’hospice Campansi di Siena”.

Anche la gente ha risposto bene apprezzando l’idea della nostra protagonista. Più di 600 chilometri percorsi a piedi in 22 giorni: raccolti 1100 circa che saranno devoluti all’associazione citata di cui è presidente Vanna Galli.

Curiosi domandiamo informazioni sul cammino. “Ho seguito la via Francigena fino a Sarzana e poi ho usato strade e sentieri privilegiando i tratti che mi hanno permesso di essere maggiormente a contatto con la natura senza rischi: a, quasi dimenticavo, ho incontrato anche una famiglia di cinghiali!”.

Camilla ha raccontato, ora per ora, tutti i suoi passi sui principali social. La sua impresa, dunque, non sarà dimenticata. Ora però è tempo di tornare a casa. “Si, domani tornerò dalla mia famiglia. Non vedo l’ora di riabbracciare mio figlio Tulio. Sono sicura che sua nonna Aurelia stia sorridendo dal cielo invitandomi a rientrare per riprendere il mio ruolo di mamma”.

Per donare: https://www.gofundme.com/f/incamminoperlaquaviosiena?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1

www.quavio.org

Giornalista pubblicista da oltre 15 anni, si occupa di comunicazione nel pubblico impiego. Ha lavorato in Italia e all'estero. Si dice onorato di risiedere a Siena, città che vede crescere i suoi figli. Parla e scrive di sport ed attualità: nel suo passato radio e carta stampata. Nel presente il web.