Camionista furbetto trucca centralina del motore e danneggia ambiente: scoperto dalla Polstrada

La Stradale ha incrociato e fermato il mezzo a Monticiano lungo la SP73 bis. Il conducente è un 45enne originario di Civitavecchia

La Polizia Stradale di Siena ha sanzionato l’autista di un TIR che aveva modificato la centralina del motore per risparmiare e, così, non usare l’additivo diesel “adBlue” con cui si riducono le sostanze inquinanti in uscita dai tubi di scarico, ormai presente su tutti i veicoli di ultima generazione.

È accaduto martedì scorso, quando una pattuglia della Sezione di Siena ha incrociato e fermato il mezzo a Monticiano lungo la SP73 bis. Il conducente, un 45enne originario di Civitavecchia (Roma), aveva caricato dei prodotti alimentari a Corciano, vicino Perugia, per terminare poi il suo giro presso un centro di raccolta di Sinalunga ed era sicuro di non essere scoperto. Ma gli agenti della Polstrada, che già da qualche tempo stanno rintracciando camionisti sleali, lo hanno colto in flagranza.

I poliziotti esperti hanno subito trovato la cassettina che invia alla centralina informazioni, in questo caso sbagliate, facendole credere che l’additivo era in circolo, mentre in realtà non lo era e provocava la fuoriuscita di gas nocivi per l’ambiente.

Lui, vistosi colto in flagranza, essendo senza giustificazioni, ha ammesso il trucchetto. La Stradale gli ha quindi sequestrato la cassettina, multandolo con circa 500 euro, ed ora il TIR dovrà superare una nuova revisione. Oltre a quello è stato multato anche per eccesso di velocità.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Siena Bureau
Golmar Igiene professionale
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc