Cantieri San Miniato, si va in tribunale: chiesti 5 milioni di euro di danni al Comune

Il contenzioso avviato nel 2010 si sposta in ambito civile: la ditta contesta la risoluzione del contratto. Udienza nel marzo 2020

La lunga e controversa vicenda legata ai progetti di edilizia a San Miniato arriva in tribunale, ambito civile. La Società Costruzioni Generali & Appalti CO.G.&AP s.p.a con sede a Napoli, che aveva vinto l’appalto per le costruzioin nel 2004, ha presentato in sede civile la richiesta di risarcimento da 5 milioni di euro già avanzata in sede di giudizio arbitrale, per chiedere conto della presunta responsabilità del Comune per i ritardi nel corso dell’appalto e della risoluzione del contratto, reputato un grave inadempimento.

Nell’aprile 2018 la società CO.G.&AP ha citato l’Amministrazione comunale dinanzi il Tribunale Civile di Siena riproponendo le richieste già avanzate in sede di giudizio arbitrale, col Comune che ha incaricato l’avvocato Fabio Pisillo di seguire la vicenda già affrontata nella precedenza vertenza.

Nell’ultima udienza di luglio, il tribunale ha chiesto a un consulente tecnico d’ufficio di l’andamento dei lavori e del collaudo e accerti sulla base della documentazione in atti, degli obblighi contrattuali gravanti su ciascuna parte e delle reciproche contestazioni; il Comune ha incaricato così l’Ingegnere Raffaello Masi di Firenze, che vanta esperienza e approfondite conoscenze sulla specifica materia. Da domani inizieranno le varie perizie, prossima udienza fissata al marzo 2020.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau