Caro rifiuti: Comune di Siena riduce e contiene gli aumenti Tari

Sarà neutralizzato l'aumento del 5.6% dovuto al ricalcolo Arera. L'assessore Fazzi: "Per le attività economiche non ci sarà un aumento, fronte utenze domestiche saranno agevolate quelle più colpite dalla pandemia"

Aumenti generalizzati delle bollette Tari per i cittadini a seguito del ricalcolo di Arera, col piano economico finanziario della tassa dei rifiuti che è più formulato in base ai costi previsti nella gara del 2013 ma in base ai costi effettivamente sostenuti dal gestore. A Siena si riscontra un +5,6%, ma grazie all’utilizzo di fondi statali e comunali, si riuscirà a contenere ed anche abbattere gli aumenti, come spiega a Siena Tv l’assessore al bilancio Fazzi.

“Gli aumenti a Siena si attestano sul 5,6% delle tariffe tari domestiche e non – evidenzia – Siamo però riusciti non solo a contenere i rialzi ma a ridurre le tariffe: con i 900 mila euro ristorati dallo Stato, finalizzati alle agevolazioni tari, è stata abbattuta quasi del 90% la quota variabile per le utente non domestiche colpite dalla chiusure. Per le utenze domestiche sono stati stanziati a bilancio 550mila euro di cui 400 mila sono fondi statali. Dal punto di vista delle attività economiche dunque non ci sarà un aumento, sul versante utenze domestiche saranno agevolate quelle più colpite dalla pandemia”.

“Siamo riusciti a contenere l’aumento del circa 5 per cento della tariffa nonostante gli investimenti fatti – aggiunge l’assessore all’ambiente Silvia Buzzichelli – Un risultato raggiunto grazie a un intervento calmierante del nostro assessorato al Bilancio e ai ricavi della raccolta differenziata su cui ci siamo battuti perché rappresentassero un vero fattore incentivante”.