Cimitero di Uopini, la denuncia dei cittadini: “In stato di completo abbandono”

"Sporcizia, resti di ossa umane e aree pericolose con fili e forassiti delle lampade votive lasciate fuori terra rendendo la zona pericolosa" denunciano i cittadini

Riceviamo e pubblichiamo una lettera da alcuni cittadini riguardo alla situazione del cimitero di Uopini, nel comune di Monteriggioni:

“E’ da ormai più di anno che viviamo una situazione spiacevole del tutto demoralizzante per noi parenti che andiamo a piangere il nostro caro defunto al cimitero di Uopini.
Nel corso degli anni dal 2019 ad oggi, abbiamo segnalato il nostro disagio personalmente e con molteplici mail inviate all’amministrazione comunale e al primo cittadino del Comune di Monteriggioni, ma a tutt’oggi la situazione cimiteriale è ridotta ad uno stato di completo abbandono, sporcizia, resti di ossa umane e aree pericolose con fili e forassiti delle lampade votive lasciate fuori terra rendendo la zona pericolosa per una persona anziana che si reca al cimitero per poter portare un fiore al proprio caro. L’unica cosa che è variata dopo le ripetute segnalazioni è stata la rimozione delle ossa che si vedevano nel terreno e la copertura delle bare che erano parzialmente coperte.
La situazione si aggrava nel periodo invernale, con le piogge si creano aree completamente allagate e inaccessibili se non attrezzati con stivali facendo particolare attenzione a non scivolare, anche questo problema è stato rappresentato al sindaco e al vice sindaco, i quali non hanno fatto altro che mettere delle tavole da cantiere.
Atteso che le segnalazioni agli organi preposti fino ad oggi sono rimaste inascoltate, considerato lo stato di abbandono del cimitero, siamo qui a segnalare, agli organi di informazione, questa situazione incresciosa affinché qualcosa venga fatto”.