Cna: “Favorevoli alla riapertura in sicurezza delle aziende e delle Pmi”

La richiesta di Cna: "Linee guida e procedere il prima possibile alla fase 2"

Si avvicina la data del 4 maggio, quando potrebbe avere una svolta in tutta Italia la così detta Fase 2 dell’emergenza Covid-19, ma il mondo delle imprese, dell’artigianato, professioni, commercio e produzione già da giorni chiede a gran voce che si proceda quanto prima alla riapertura delle attività, nel pieno della sicurezza per titolari e collaboratori e con linea guida certe.

“Bene che anche i sindaci dei comuni dell’area vasta Toscana Sud e Confindustria siano d’accordo con quanto chiesto dalla Cna nei giorni scorsi”, si legge in una nota dell’associazione. “Il momento è molto grave e vedere che aumentano coloro che sono favorevoli alla riapertura in sicurezza delle aziende non può che trovare il favore della Cna e di tutte le piccole e medie imprese, che costituiscono la spina dorsale dell’economia italiana e del nostro territorio. Ribadiamo che adesso sono necessarie linea guida e tempi certi, per procedere prima possibile alla Fase 2. Cna ieri ha partecipato ad un incontro con la Regione Toscana sulle modalità per la ripartenza delle imprese. E’ evidente l’importanza di una cabina di regia unica regionale su una così delicata materia, in attesa che anche il Governo si muova nella medesima direzione, ovvero la ripartenza”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due