Coltivare il proprio orto condiviso: “Ortomangione” porta il cibo dall’orto alla tavola

L’iniziativa della Cooperativa Mondomangione prenderà il via al raggiungimento di 45 soci

Dall’orto alla tavola. Coltivare la propria verdura è stato per secoli la principali fonte di cibo per l’umanità, ed oggi la cooperativa Mondomangione prova a tornare a questo: orti in comune dove far crescere i prodotti che verranno poi consumati a tavola.

“Ortomangione” è un progetto che nasce all’interno della cooperativa Mondomangione, da un’idea di alcuni soci. In questi mesi la cooperativa ha raccolto le adesioni per la creazione di un orto, a Montalbuccio, in condivisione tra i soci. Al momento sono 35 le adesioni raccolte, con altre dieci il progetto potrà partire.

Chi aderisce partecipa con una quota, e quando l’orto sarà in produzione ogni settimana potrà raccogliere la verdura che gli spetta, che sarà divisa tra tutti i soci
L’orto è aperto ai soci, così che tutti possano prendere parte alle decisioni sulla produzione.

L’idea alla base dell’iniziativa è quella di creare una comunità di persone intorno al cibo: un progetto che porta la produzione dell’alimento vicino ai soci, che potranno toccare con mano il proprio raccolto

L’iniziativa ha raccolto un discreto successo, anche da parte di alcuni ristoranti, che hanno aderito al progetto così da poter produrre la verdura che servono in proprio, controllandone così ogni aspetto, dalla produzione alla raccolta

Le iscrizioni chiuderanno tra due settimane, al termine delle quali, raggiunto un minimo di 45 iscritti, il progetto “Ortomangione” prenderà il via.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due