Confindustria, il bilancio del 2019: “Imprese senesi forti nell’export, va risolto gap infrastrutturale”

Parla il responsabile provinciale Piero Pii: “Speriamo in un 2020 positivo”

Si è tenuta ieri presso l’Accademia Chigiana la festa di Natale di Confindustria Siena. Ai nostri microfoni, il responsabile per la Provincia di Siena, Piero Pii, ha fatto il punto sull’anno che va a concludersi e le prospettive del 2020.

“Un anno complesso e difficile per l’Italia e le sue imprese – ha detto a Siena Tv – In provincia c’è un corpo di aziende ed imprenditori che si fa valere nel mercato interno ed export, c’è effervescenza. Territorio ha bisogno di portare a terminare il piano infrastrutturale, c’è un gap rilevante, rispetto ad altre aree, da un punto di vista della posizione rispetto ai principali snodi ferroviari, stradali e portuali. Serve investire sulla Regione e sulla provincia. Ci sono stati però importanti investimenti, come quelli del gruppo Marchesini a Monteriggioni o del il gruppo Piccini a Casole d’Elsa, che dimostrano la capacità dell’imprenditoria locale, speriamo in 2020 di forte prospettiva e positivo per le imprese”.

Elena Pianigiani

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc